Quantcast

Montecampione, a luglio quinta asta per i beni

Ennesimo tentativo per cedere gli elementi turistici della società "Alpiaz" liquidata nel 2012. Base da 1,1 milioni di euro per 56 strutture in totale.

Più informazioni su

    (red.) A Montecampione, in alta Valcamonica, nel bresciano, si ritenta per la quinta volta di vendere i beni che erano di proprietà della società “Alpiaz” messa in liquidazione nel dicembre del 2012. Si tratta di una serie di edifici e aree presenti sul posto e utilizzabili dal punto di vista turistico per rilanciare il comprensorio. In quindici anni, l’unica nota positiva è stata l’acquisizione degli impianti sciistici della Montecampione Impianti per opera della società Ski Area.

    Ma per tornare ai fasti di un tempo la zona ha bisogno di tornare a contare su hotel e strutture ricettive dove ospitare i turisti. Il primo bando prevedeva il pacchetto completo a oltre 3,3 milioni di euro, ma la cifra era ritenuta troppo alta, tanto che attualmente si è molto più che dimezzata a 1,1 milioni e per 56 beni da mettere in vendita.

    Sono box, posti auto e parcheggio interrato allo Splaza, appartamenti al condominio Pradosole, circolo residenti in Valgrande, un locale seggiovia, un altro commerciale, il cinema e il palazzetto dello sport. L’asta dovrebbe svolgere nella seconda metà di luglio, mentre per il 28 giugno si occuperà di Montecampione Hotels.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.