Calcinato, truffata da un broker finanziario (che non è più)

Un'anziana è l'ultima di una serie di vittime: almeno undici hanno consegnato quasi 100 mila euro a un broker radiato.

(red.) La figlia di una signora anziana si era presentata in banca per verificare l’importo del guadagno di una somma stanziata in un fondo di investimento. Peccato che quel fondo non esistesse e che il broker finanziario che l’aveva proposto si era visto revocare la licenza di lavoro. E’ quanto successo nella bassa bresciana ai danni di un’anziana di Calcinato. A lei, come scrive Bresciaoggi, si era presentato un broker 52enne di Montichiari sottoscrivendo un contratto per riporre l’importo della pensione della donna in un fondo dedicato.

La figlia, dopo un certo periodo di tempo, era quindi andata in banca e scoperto il raggiro. Tanto che lo stesso agente finanziario che lavorava per conto dell’istituto di credito non operava più a causa di gravi irregolarità nello svolgere l’attività. Nonostante questo, era andato avanti nell’operazione convincendo almeno undici clienti e facendosi consegnare quasi 100 mila euro. L’anziana e la figlia non hanno potuto fare altro che denunciare la truffa ai carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.