Verolavecchia, finti tecnici dell’acqua derubano un’anziana

Ieri mattina un nuovo raggiro ai danni di una signora. Due truffatori se ne sono andati con gioielli e denaro.

(red.) E’ successo ancora, da parte di due finti tecnici dell’acqua e ai danni di una signora anziana. E’ quanto avvenuto ieri, giovedì 25 giugno, come dà notizia il Giornale di Brescia, nel momento in cui a Verolavecchia, nella bassa bresciana, una signora si è trovata sull’uscio di casa due individui che si sono qualificati come addetti al controllo dell’acqua in questo periodo di Covid.

Sono riusciti a farsi aprire e subito dopo hanno chiesto alla donna di riporre gioielli e denaro in una busta, nel congelatore, per evitare che il fantomatico controllo provocasse problemi e danni. Ma a quel punto uno dei due ha distratto l’anziana e l’altro ha arraffato monili e soldi.

Infine, con l’altro truffatore si sono congedati. L’anziana solo in un secondo momento si è accorta di essere stata raggirata e ha quindi denunciato l’episodio ai carabinieri della compagnia di Verolanuova che indagano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.