Sarezzo, raccolta di viveri per la parrocchia. Ma è una truffa

Il Comune e la parrocchia invitano i cittadini a prestare attenzione. "Nessuno è stato incaricato alla raccolta".

(red.) Gli episodi di truffa e raggiri non si fermano nemmeno in questo periodo di grave emergenza sanitaria. L’ultimo caso arriva da Sarezzo, in Valtrompia, nel bresciano, dove alcuni addetti si qualificano come operanti per conto della parrocchia.

Raggiungono casa per casa in Valle di Sarezzo e nel porta a porta dicono di raccogliere materiali e viveri per la comunità religiosa. Ma il parroco e il Comune valtrumplino, dopo aver ricevuto le segnalazioni, hanno smentito questa azione e chiedono di prestare attenzione a questi raggiri. Attraverso comunicazioni ad ogni livello la parrocchia informa di non aver incaricato alcuna persona in questa raccolta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.