Montichiari, due finti tecnici truffano anziana con falsa fuga gas

Ieri due individui hanno convinto una signora a radunare in frigorifero gioielli e preziosi per un valore di 40 mila euro.

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 4 febbraio, a Montichiari, nella bassa bresciana, è andato in scena l’ennesimo episodio di raggiro ai danni di una signora anziana. E’ successo nel momento in cui la residente si è trovata davanti alla porta di casa un individuo che si era qualificato come tecnico e con tanto di presunta ricetrasmittente in uso.

L’uomo ha rivelato all’anziana di essere alle prese con un controllo per presunte fughe di gas e subito dopo è stato raggiunto da un complice. Nei minuti successivi all’interno degli ambienti di casa si è diffuso l’odore di gas che i due avevano spruzzato come elemento aggiuntivo. E hanno chiesto alla signora di salvare gioielli e monili nel frigorifero, per poi allontanarsi dall’abitazione. Una richiesta ancora più convincente nel momento in cui la coppia avrebbe anche fatto esplodere un petardo.

La residente ha quindi radunato tutti gli effetti di valore e poi si è messa in salvo. Ma subito dopo, quando la situazione era rientrata, non c’era più traccia della coppia e nemmeno dei gioielli, dal valore di oltre 40 mila euro. La donna non ha potuto fare altro che denunciare l’episodio alla Polizia Locale chiamata a indagare e a rintracciare i due finti tecnici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.