Decine di risparmiatori truffati, tre broker bresciani a processo

Tra le vittime c'è chi aveva investito oltre 200 mila euro propri e dei familiari. Alla sbarra dal prossimo 28 maggio.

(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 23 dicembre tre broker bresciani sono stati rinviati a giudizio e saranno a processo in tribunale a Brescia per aver incassato 7 milioni di euro dai risparmi dei loro clienti con i quali avevano un rapporto di fiducia. Peccato che, così facendo, hanno ridotto sul lastrico diverse famiglie. Come quelle di un risparmiatore, di cui il Giornale di Brescia riporta la storia, che aveva investito 227 mila euro tra il proprio denaro, quello della madre e della suocera.

Lui è una delle decine di vittime di una truffa (sarà il giudice a confermarla) tra la bassa bresciana e la vicina provincia di Bergamo. I tre broker avrebbero agito sfruttando il rapporto di fiducia con i clienti e proponendo loro tassi di interesse di guadagno del doppio rispetto a un normale fondo di investimento bancario. E ora su tutto questo, avvenuto nel periodo compreso tra il 2009 e il 2012, sta indagando la procura di Brescia che ha chiesto e ottenuto il rinvio a processo.

I numeri dell’inchiesta parlano di circa sessanta vittime e di una truffa da 7 milioni di euro. Alla sbarra il prossimo 28 maggio 2020 ci saranno Giuseppe Capelli di Orzinuovi, Renato Marenzi di Chiari e Claudio Toninelli bresciano residente in Brianza. Sono imputati di truffa aggravata, abusivismo finanziario e abusiva attività di raccolta del risparmio perché avrebbero speso a livello personale e non investito il denaro avuto dai clienti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da francotogni

    Se le accuse verranno confermate sarà sacrosanta la condanna dei truffatori.
    Assurdo però “investire” la totalità dei propri risparmi in operazioni finanziarie che promettono rendimenti molto più elevati rispetto agli investimenti tradizionali.
    Vuoi rischiare? Mettici il dieci per cento del tuo risparmio, e comunque vada dormirai sonni tranquilli.