Quantcast

Autisti senza Green pass, saltano 140 corse

Nella giornata in cui è entrata in vigore la certificazione verde per i lavoratori, si sono registrati disagi soprattutto in provincia, con la soppressione di molti viaggi. Analoga situazione si prospetta per questo sabato.

(red.) I paventati disagi per il trasporto pubblico locale nel bresciano ci sono stati, in misura maggiore in provincia, più contenuti in città.
Nella giornata di venerdì 15 ottobre, in cui è scattata l’applicazione dell’obbligatorietà del Green pass per i lavoratori, sono state 150 le corse di autobus saltate, a causa delle assenze degli autisti, privi della certificazione verde e quindi impossibilitati a lavorare. E sono circa 140 le corse già cancellate per la giornata di sabato. E’ del 5% il taglio effettuato sul numero di viaggi dei mezzi pubblici tra città e provincia, con gli inevitabili disagi soprattutto nelle ore di punta e all’ingresso/uscita degli studenti dalle scuole.

Più contenuti i disagi in città dove comunque le alternative per gli spostamenti sono maggiori (tra bus, metropolitana e Bicimia è stato possibile supplire in qualche modo al numero ridotto di corse), mentre in provincia il disservizio si è sentito maggiormente.

Venerdì 15 ottobre sono stati una settantina gli autisti che non si sono presentati al lavoro. Secondo le stime di Ugl si tratta circa del 10% degli addetti: Arriva ha stimato che siano stati 20-30 gli autisti (su un totale di 360) a non avere timbrato il cartellino. Tra questi, però, ci sono anche casi di conducenti in malattia.

Secondo la sigla sindacale sarebbero stati una ventina quelli sprovvisti di Green pass e dieci quelli a riposo, ma il totale delle assenze arriverebbe a una settantina circa, un numero che potrebbe incidere pesantemente sul servizio di trasporto pubblico locale.
Difficile pensare a sostituzioni dell’ultimo minuto, in considerazione anche del fatto che le aziende di trasporto sono in cronica carenza di personale. E così sono state 149, su 3mila, le corse cancellate nella giornata di venerdì e 137 quelle già eliminate dai tabelloni per la giornata odierna.

In città i numeri sono più contenuti, con una ventina di corse non effettuate: il neo presidente dell’Agenzia del Tpl Giancarlo Gentilini ha parlato di “situazione sotto controllo” per Brescia mentre per la provincia il rischio di non garantire il servizio preposto per le scuole è maggiore.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.