Quantcast

Tpl e Mobilità sostenibile, a Brescia 72 nuovi bus

Regione Lombardia ha stanziato 13,8 mln di euro attraverso il Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile. Prima tranche di 42,5 destinati a Brescia.

(red.) Regione Lombardia ha stanziato 98 milioni di euro per l’acquisto di circa 480 autobus a basso impatto ambientale. Di queste risorse, 13,8 milioni di euro sono destinate a Brescia,  nella prima tranche (2019-23) del Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile.
Le risorse sono state assegnate sulla base delle percorrenze (bus km), come già concordato lo scorso anno tra Regione e Agenzie del Tpl.

Gli autobus dovranno disporre di idonee attrezzature e dotazioni per l’accessibilità di persone a ridotta mobilità e fruibilità del servizio di trasporto; dispositivi per la localizzazione; videosorveglianza e conteggio dei passeggeri; separazione del posto di guida, onde consentire la protezione del conducente e il distanziamento dai passeggeri in fase di salita/discesa dalla porta anteriore del mezzo.

Il termine previsto per la trasmissione della documentazione comprovante l’avvenuta consegna degli autobus finanziati è il 31 maggio 2024, mentre quello per il completamento delle infrastrutture di supporto è il 29 maggio 2026. La Regione ha demandato alle Agenzie del Tpl l’individuazione della tipologia e del numero degli autobus da finanziare, nonché delle infrastrutture di supporto.

A Brescia verranno acquistati 44 pullman extraurbani e 28 bus urbani per un totale di 72, finanziati all’80%. Un rinnovamento della flotta di bus ora al servizio nel territorio bresciano. Ma si tratta solo del primo step perchè il Piano strategico prevede ulteriori risorse, suddivise in quattro tranche,  fino al 2033, per un totale di 42,5 milioni destinate a Brescia.

Intanto Apam informa che a partire da martedì 12 ottobre 2021 il servizio di trasporto pubblico verrà potenziato con l’attivazione di due nuove corse in partenza da Desenzano del Garda dalla fermata di Via Michelangelo in modo da garantire il trasporto agli studenti in uscita sia dall’Istituto Alberghiero IPSEOA “Caterina de’ Medici” che dall’Istituto “Luigi Bazoli Marco Polo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.