Quantcast

Stazioni blindate contro le manifestazioni No Vax anti Green Pass

Il ministro Lamorgese ordina il presidio delle ferrovie per fermare le manifestazioni organizzate da chi è contro la richiesta di certificazione verde per i viaggi a lunga percorrenza.

(red.) Nessuno bloccherà la circolazione dei treni in Italia per protestare contro la richiesta di Green Pass. Il Viminale garantirà la sicurezza e la normale fruizione della rete ferroviaria italiana. “Non verranno tollerati minacce e inviti a commettere reati utilizzando il web e non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie pubblicizzate sulla rete”, ha chiarito il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.
I no Vax hanno annunciato manifestazioni di fronte a 54 stazioni delle città italiane per le 14,30? E il dispositivo di sicurezza inizierà all’alba. Polizia ferroviaria e Digos, con i reparti mobili di polizia e carabinieri, bloccheranno i tentativi di occupazione dei binari per fermare i treni e dovranno proteggere il personale addetto  alle verifiche del Green Pass.
Dal 1 settembre scatta infatti l’obbligo del Green Pass per viaggiare sui mezzi a lunga percorrenza: treni ad alta velocità e intercity, aerei, autobus che collegano più di due regioni e navi o aliscafi che fanno la spola tra regioni diverse.
E dal ministero dell’Interno sono arrivate precise indicazioni ai prefetti per fronteggiare le proteste dei No Vax e dei No Green pass. Stazioni blindate sin da stanotte per garantire che dalle primissime ore di mercoledì 1 settembre, quando entrerà in vigore l’obbligo di esibire la certificazione verde non si verifichino incidenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.