Quantcast

Ferrovie: 46 milioni investiti in tecnologie sulla Milano-Brescia

Più informazioni su

(red.) E’ stato attivato nella stazione di Brescia un nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC)* per la gestione ed il controllo della circolazione ferroviaria. Il nuovo impianto, uno dei sistemi di massimo livello tecnologico nel settore del segnalamento ferroviario, è una vera e propria “cabina di regia” che, grazie alle tecnologie di ultima generazione ed il potenziamento infrastrutturale, rendono ancora più efficiente la gestione dell’infrastruttura incrementando gli standard di regolarità del traffico ferroviario, con un investimento economico complessivo per gli attrezzaggi tecnologici del solo nodo di Brescia di circa 46 milioni di euro.

Sono stati oltre 35 i tecnici che hanno realizzato e messo in esercizio il nuovo apparato, uno dei più moderni impianti utilizzati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per controllare e gestire il traffico ferroviario. I comandi saranno impartiti dagli operatori della circolazione utilizzando un’interfaccia non più di tipo elettromeccanico, bensì informatico tramite software dedicato.
L’intervento – 9informa una nota delle Ferrovie dello Stato – rappresenta una ulteriore fase di avanzamento del programma di potenziamento infrastrutturale in corso su tutta la rete ferroviaria nazionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.