Quantcast

Niente stanziamento per il tpl bresciano, “scelta miope di Regione”

(red.) “La maggioranza di centrodestra che governa la Regione Lombardia ha bocciato il mio emendamento che chiedeva uno stanziamento importante per il trasporto pubblico bresciano. Una scelta miope, soprattutto in questo periodo difficile di pandemia. Il taglio alla metro infatti inciderà pesantemente sulla riapertura delle scuole a gennaio”. E’ questo il commento in Aula del Consigliere regionale del Partito Democratico Gianni Girelli che aveva presentato un emendamento al bilancio di Regione Lombardia per finanziare il trasporto pubblico di Brescia.

 

Ancora una volta ha prevalso l’appartenenza politica e non l’interesse del territorio. Di più, in questi mesi così difficili depotenziare il trasporto pubblico è un’operazione oltremodo dannosa per le persone – continua Girelli –  perché l’affollamento dei mezzi pubblici è purtroppo un fattore determinante per l’aumento dei contagi da Covid”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.