Trenord, Orsa proclama sciopero il 24 e 25 gennaio 2021

(red.) Con un comunicato diffuso nel tardo pomeriggio di venerdì 11 dicembre, il sindacato autonomo dei ferrovieri OR.S.A. Trasporti – Ferrovie Lombardia ha proclamato uno sciopero dei dipendenti Trenord per i giorni 24 e 25 gennaio 2021.
“La scrivente segreteria regionale”, si legge nel comunicato a firma Adriano Coscia che pubblichiamo integralmente, “lo scorso 23 ottobre con senso di responsabilità e attenzione per l’emergenza sanitaria del Paese ed in particolare della Lombardia aveva differito a data da destinarsi l’azione di sciopero proclamata per il giorno 15 novembre. Con la stessa nota auspicavamo che tale iniziativa fosse contraccambiata dall’azienda con analogo atteggiamento affinchè i problemi dei lavoratori ed i rapporti sindacali trovassero soluzioni attraverso un rapporto inclusivo delle rappresentanze dei lavoratori. Purtroppo ci siamo illusi”.

“L’atteggiamento arrogante e superbo tenuto dai vertici di Trenord”, continua la nota, “anziché riscontrare un sistema partecipativo e costruttivo finalizzato alla risoluzione positiva della vertenza ha riscontrato un comportamento esattamente opposto. Nello specifico, come già evidenziato alle istituzioni, abbiamo riscontrato che nel settore della commerciale si è realizzato un confronto che non ha tenuto in considerazione la nostra rappresentanza sia per i contenuti sia per il metodo con cui è stata condotta la trattativa. Nel settore della manutenzione le nostre osservazioni e considerazioni sono state accolte in misura insufficienti tant’è che si è giunti ad un accordo separato che ha riscontrato il disaccordo anche di un’altra O.S. confederale”.

“Per quanto riguarda le problematiche del personale mobile le proposte formulate dalle RSU non sono state accolte e nell’incontro odierno sono emersi ulteriori elementi irrisolti quali le condizioni logistiche, le troppe modifiche ai turni assegnati tramite l’applicativo Argo, ed i nuovi turni del personale in vigore dal prossimo cambio orario consegnati per l’ennesima volta con grave ritardo e non rispettosi delle norme contrattuali“, prosegue il documento. “Per quanto attiene le relazioni industriali non è stata accolta la nostra richiesta di avvicendare l’inizio dei tavoli sindacali tant’è che l’avvio del confronto sindacale con la scrivente avviene, costantemente, successivamente a quello delle altre rappresentanze, condizione che permette a queste ultime di divulgare i contenuti degli incontri ancor prima dell’inizio del nostro. Il confronto per il rinnovo delle RSU ha riscontrato una sola convocazione ed i contenuti dell’incontro sono stati decisamente insufficienti, tant’è che stiamo attendendo da un mese la data di aggiornamento”.

“Questo degradato quadro delle relazioni industriale è aggravato dalle iniziative assunte dai vertici di Trenord che hanno messo in campo iniziative che hanno come obiettivo quello di limitare il ruolo di rappresentanza della scrivente”, continua la nota. “Per quanto sopra la scrivente con rammarico per l’inevitabile disagio che sarà causato ai cittadini lombardi si vede costretta a ripristinare l’azione di sciopero sospesa con la nota dello scorso 23.10.2020.Di conseguenza:
●nel rispetto delle motivazioni sopra esposte così come contenute delle procedure di raffreddamento e conciliazione rinnovate con nota del 23 ottobre 2020
●richiesto in data odierna il calendario aggiornato sugli scioperi nel settore trasporti.

Dichiara sciopero di tutto il personale di Trenord nei giorni 24-25 gennaio 2021
con le seguenti modalità.
a.Tutto il personale dipendente da Trenord (sia addetto e sia non addetto alla circolazione dei treni) che presta servizio lavorativo nelle giornata di domenica 24 gennaio 2021 sciopera dalle ore 03 del giorno domenica 24 gennaio 2021 alle ore 2.00 di lunedì 25 gennaio 2021;
b.personale non collegato da nesso di strumentalità tecnico ed organizzativo con la circolazione dei treni ed operante in impianti che prevedono la chiusura nei giorni di domenica sciopera – intera prestazione – lunedì 25 gennaio 2021 dalle ore 0.01 alle ore 24.00.
Ad esempio personale degli Uffici tutti, alcune Biglietterie, alcuni siti della Manutenzione, Antievasione, Scuole Professionali, ovvero in tutti i casi in cui vi siano turni di lavoro in cui tutto il personale effettua il riposo settimanale nella giornata di domenica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.