Quantcast

Bici in treno, “Trenord causa disagi invece che risolverli”

Secondo i 5 Stelle “le biciclette devono tornare presto a viaggiare sulle carrozze".

(red.) “Le biciclette devono tornare presto a viaggiare sui treni. Per questo accogliamo favorevolmente l’ipotesi di predisporre carrozze speciali per il trasporto delle due ruote, un servizio che si rivolge a tutti i cittadini, sia a chi lavora con la bicicletta, sia a chi la usa per gli spostamenti o per motivi ludici, come sport o turismo”, così Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia commenta gli esiti dell’incontro tra Trenord e rappresentanza dei Rider.

“Inoltre, sui parcheggi per le due ruote dei rider, le piattaforme di consegna a domicilio forse potrebbero iniziare a valutare l’idea di dotarsi, in autonomia, di locali in cui depositare gli strumenti di lavoro, risolvendo le criticità scaricate oggi sui dipendenti. Ad esempio, potrebbero adoperarsi per prendere in affitto spazi o locali, spesso inutilizzati, presenti in molte stazioni lombarde.

In ogni caso il divieto delle bici in treno mostra ancora una volta la grande incapacità di Trenord di rispondere alle necessità di trasporto pubblico dei lombardi. Da un servizio che si rivolge al pubblico ci si aspetta che prevenga i disagi ai cittadini e non li crei per poi sedersi a un tavolo per risolverli”, conclude Di Marco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.