Quantcast

Tragedia Pioltello, treni regolari e Trenord potenzia

Circolazione verso la normalità sulla linea Milano-Brescia e Verona, pur con rallentamenti e ritardi di 30 minuti perché su due invece di quattro binari.

(red.) La nuova settimana iniziata lunedì 29 gennaio porta agli aggiornamenti per quanto riguarda la circolazione ferroviaria sulla linea Milano-Brescia-Verona dopo il tragico deragliamento di un convoglio di Trenord nei giorni precedenti appena fuori dalla stazione di Pioltello, nel milanese. Per questo motivo la Rete Ferroviaria Italiana parla comunque di rallentamenti, così come Trenord, la compagnia lombarda, che in una nota dà notizia di alcune informazioni riferite a lunedì 29 e martedì 30 gennaio. “A causa dell’indisponibilità di parte dei binari tra Treviglio e Milano, la circolazione subisce rallentamenti e riduzioni del servizio. Trenord ha approntato un piano di servizio ai clienti”.

Per quanto riguarda Brescia, la linea regionale Brescia-Milano vede treni regolari con fermate straordinarie a Cassano d’Adda, Trecella, Pozzolo Martesana, Melzo, Vignate e Segrate, che comunque non saranno effettuate tra le 10 e le 12 e dalle 14 alle 16. Treni regolari anche sulla linea regionale Verona-Brescia-Milano. “A causa della riduzione dei binari disponibili e ai rallentamenti nell’area di cantiere si prevedono ritardi medi di fino a 30 minuti sulle direttrici interessate.

Oltre 30 persone, tra personale Trenord e ‘berretti verdi’, offrono assistenza ai passeggeri con una presenza costante nelle stazioni ferroviarie di Milano Centrale, Milano Lambrate, Milano Porta Garibaldi, Treviglio, Bergamo e Cremona, oltre che a bordo dei treni in circolazione tra Milano e Treviglio. Il call center di Trenord al numero 02-72494949 è stato rafforzato. I clienti possono rivolgersi telefonicamente tutti i giorni da lunedì alla domenica dalle 5 all’1. Un sistema automatizzato – termina la nota di Trenord – fornisce informazioni sulle principali variazioni del servizio ferroviario già in apertura di telefonata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.