Quantcast

Tpl, fusione Sia-Saia e nuovi autobus in arrivo

Dall'1 aprile ci sarà solo Sia a gestire tutte le tratte della provincia. Entro il mese anche 40 bus ecologici. Ed entro l'anno il biglietto elettronico.

(red.) Novità in arrivo per il trasporto pubblico provinciale di Brescia (escluse Valcamonica e città). Dall’1 aprile, come scrive il Giornale di Brescia, ci sarà la fusione tra Sia e Saia, le due compagnie di trasporto che collegano il resto della provincia alla città. Sarà una fusione per incorporazione, nel senso che la storica Sia ingloberà l’altra. L’annuncio è arrivato dall’amministratore delegato di Sia Luca Delbarba che ha sottolineato come il cambiamento avverrà per un’ottica di razionalizzazione da parte del gruppo Arriva. Si parla, quindi, di tagli, ma non al personale. Infatti, dall’azienda si sottolinea che non ci sarà alcun esubero e resteranno i 562 addetti a guidare i 500 mezzi.

Una soluzione che, dicono dalla Sia, aiuterà anche i passeggeri. Da una parte non si farà più confusione e dall’altra un biglietto acquistato per il viaggio potrà essere usato su tutti i mezzi. Cosa che attualmente non succede. Tra l’altro, aumenta il parco mezzi con 40 nuovi autobus ecologici che entro aprile entreranno in servizio tra Bassa Bresciana, Garda e Franciacorta. Si tratta di quattro mezzi autosnodati e 36 con il pianale ribassato. Tutti alimentati ad euro 6, a bordo ci saranno telecamere di sicurezza e wifi. E’ un investimento da 9 milioni di euro, in parte finanziati dalla Regione Lombardia e il resto da Arriva. Questi meccanismi sono anche ispirati al fatto che Brescia sta avviando la gara per il trasporto pubblico locale.

Un’altra novità è il biglietto elettronico che arriverà entro il 2017. E’ in corso un bando da quasi 8 milioni di euro che interessa Sia, Saia, Autolinee Sabba di Cividate Camuno, La Valle di Lodrino e Fnm Autoservizi. In pratica, gli utenti non dovranno più comprare diversi tipi di biglietti cartacei per accedere a vari mezzi, ma presentarsi con una sorta di tessera bancomat sulla quale sarà caricato il biglietto e da validare avvicinandola alle obliteratrici. Il tagliando elettronico si potrà acquistare anche direttamente a bordo con il bancomat e la carta di credito. Tutte queste novità e del futuro del trasporto pubblico locale se ne parlerà in un convegno in programma lunedì 10 aprile dalle 9,30 all’auditorium Capretti e organizzato da Federmobilità. Ai lavori è atteso anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.