Quantcast

Tav, Delrio ha collaudato la Treviglio-Brescia

Il ministro con l'ad Mazzoncini ha testato la linea dell'alta velocità. Ad Fs: "Manterremo gli abbonamenti per i pendolari. E vogliamo rilevare Trenord".

(red.) Per la linea ad alta velocità dei treni Treviglio-Brescia a questo punto manca solo il taglio del nastro. Lunedì mattina il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha collaudato la linea su un viaggio prova con l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini. A margine del percorso nell’arrivo a Brescia, l’ad ha anche voluto rassicurare i pendolari abbonati sul fatto che i titoli di viaggio saranno mantenuti nell’alta velocità, mentre Ntv ha deciso di cancellarli. Ai cronisti ha detto che “il nostro obiettivo è quello di lasciarli e non ci piace che ci siano due aziende che si dividono le tratte e una di queste non fa gli abbonamenti, questo non è sportivo.
L’eliminazione da parte di Ntv non ci piace. Stiamo lavorando alla creazione di biglietti integrati che prevediamo di lanciare entro la fine del 2017″. E si parla anche di nuove gestioni per il servizio ferroviario, visto che attualmente la Lombardia è curata da Trenord. “Abbiamo proposto di rilevare il 51% della società per aumentare gli investimenti. Ne abbiamo parlato col governatore Maroni e apriremo il tavolo. Stiamo già chiudendo con altre regioni tra Toscana e Veneto per un investimento totale di 1 miliardo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.