Quantcast

Treni, disagi sulla linea Brescia-Milano

Prima delle 10 di lunedì 1 una persona investita alla stazione di Romano. 120 minuti di ritardo sulla circolazione dei mezzi in arrivo da Treviglio.

Più informazioni su

Polizia treni(red.) In meno di una settimana dall’ultimo incidente avvenuto giovedì 28 gennaio quando un uomo era stato investito da un treno alla stazione di Romano di Lombardia, nella bergamasca, la circolazione ferroviaria è tornata in tilt lunedì 1 febbraio. La linea che ha subito maggiori disagi è quella tra Treviglio e Brescia. Pochi minuti prima delle 10 una persona, di cui non si conoscono le generalità, è stato investito da un convoglio proveniente da Calcio. Il transito dei mezzi è stato bloccato per consentire l’arrivo dei carabinieri di Bergamo, polizia e della Polfer per ricostruire l’accaduto. L’individuo in questione sarebbe in gravi condizioni.
L’ufficio stampa di Trenitalia segnala che “la circolazione è interrotta tra le stazioni di Rovato e Romano (linea Brescia/Milano) dalle 9,45 per accertamenti dell’autorità giudiziaria a seguito dell’investimento di una persona. I treni potranno subire cancellazioni/limitazioni/variazioni di percorso”. La stessa compagnia parla di ritardi di circa 120 minuti. Tra i percorsi alternativi, “da Brescia i viaggiatori possono raggiungere Milano e viceversa utilizzando i treni delle linee Brescia-Bergamo e Bergamo-Milano. Alcuni treni della linea Verona/Brescia-Milano potrebbero effettuare un percorso alternativo via Bergamo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.