Quantcast

Bs Mobilità: possibili nuovi disagi

In una nota stampa, l’azienda ha spiegato la particolare situazione del trasporto pubblico cittadino. Nel frattempo, continua il dialogo con le Rsu.

(red.) Una nuova puntata del dibattito fra Brescia Mobilità e le Rsu.
In un comunicato l’azienda di trasporti bresciana ha reso noto l’andamento del servizio di trasporto urbano per la mattinata di lunedì 24 marzo «a seguito della dichiarazione dello stato di agitazione effettuata dalle Rsu il 21 marzo».
«Su un totale di 289 turni giornalieri – leggiamo nella nota – sono rimasti senza assegnazione 10 turni mattutini. La situazione è dovuta in parte all’elevato numero di assenze (malattie, permessi vari, ecc.) che risulta essere assai  superiore rispetto al periodo stagionale nonché al fatto che il personale neo assunto (15 unità) deve effettuare il necessario, anche se breve, periodo di formazione».
«Siamo spiacenti – continuano dall’azienda di trasporti bresciana – che, a fronte dell’incremento di servizio e dell’organico aziendale, non sia stato possibile garantire la perfetta efficienza del servizio; ci scusiamo inoltre per i disagi, seppur modesti, che potrebbero protrarsi per alcuni giorni. Comunichiamo inoltre che è stato convocato un incontro con le Rsu per martedì pomeriggio 25 marzo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.