Quantcast

Treni Milano-Brescia, «migliorie entro mese»

Lo ha assicurato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, rispondendo in Consiglio regionale a un'interrogazione sul tema.

(red.) «Le criticità che si sono riscontrate sulla tratta ferroviaria Brescia-Bergamo-Milano saranno risolte entro la fine del mese di settembre». Lo ha assicurato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, rispondendo in Consiglio regionale a un’interrogazione.
«Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria del materiale rotabile – ha spiegato Del Tenno – segnalo di aver già preso provvedimenti e di aver sollecitato un intervento di Trenord. L’azienda mi ha assicurato che la situazione si regolarizzerà entro la fine del mese. Per quanto riguarda invece le composizioni dei convogli, Trenord ha dovuto far fronte all’indisponibilità di circa metà della flotta di elettromotrici AL e 582 ferme per mancanza di pezzi di ricambio forniti da Trenitalia». L’assessore ha inoltre spiegato che, con il nuovo contratto di servizio, è stata resa più severa anche la soglia del bonus.
Per quanto riguarda la frequenza delle corse, già oggi nelle fasce di punta circola un treno ogni 30 minuti (con ulteriori corse aggiuntive sulla direttrice 15 Bergamo-Milano via Treviglio). «Una frequenza superiore – ha detto Del Tenno – non è compatibile con una linea a binario unico che caratterizza le direttrici 11 (Lecco -Bergamo-Brescia) e 12 (Bergamo- Carnate- Milano)».
La direttrice Bergamo-Milano via Treviglio ha performance di norma superiori alla media regionale soprattutto per quanto riguarda gli indici di puntualità. Ad esempio considerando l’indice di puntualità a 5 minuti per l’intera giornata, nei primi sette mesi del 2013, il valore della linea Bergamo-Pioltello-Milano (via Treviglio) è del 90,27 %.
«Sono consapevole – ha concluso Del Tenno – che alcune tratte presentano, soprattutto in alcuni momenti della giornata, evidenti criticità. Regione Lombardia vigila costantemente sul servizio e in particolare su Trenord, cercando di rendere l’azienda sempre più responsabile e presente. Le inadempienze vengono, inoltre, puntualmente sanzionate in base alle regole contrattuali, sia sottoforma di bonus ai clienti che attraverso l’applicazione di penali».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.