Quantcast

Tragedia sul Gran Zebrù, muore giovane alpinista bresciana

La vittima, S.C.B. le sue iniziali, era una ragazza di 26 anni residente a Darfo Boario Terme.

(red.) Il Soccorso Alpino di Solda – Bergrettung Sulden è stato chiamato stamattina per un intervento sul Gran Zebrù. Coinvolti due alpinisti residenti a Darfo, in Valcamonica. Dopo aver risalito il Canale delle Pale Rosse, poco prima di arrivare sulla Cresta di Solda – Suldengrat a ca. 3.800 mt, la ragazza è presumibilmente inciampata e caduta per 600 metri circa. La vittima, S.C.B. le sue iniziali, è una 26enne residente a Darfo Boario Terme, Il compagno di cordata, 50enne pure residente a Darfo, ha lanciato subito l’allarme che è stato preso in consegna dal 112 di Bolzano che ha allertato subito la squadra di Solda.

 

Con l’aiuto dell’elicottero Pelikan3 i soccorritori di Solda hanno raggiunta l’alpinista purtroppo deceduta. La salma è stata trasportata prima e Solda e poi a Silandro. Il compagno invece è stato recuperato con una verricellata e trasportato a valle dove è stato preso in consegna dai Soccorritori del Soccorso Alpino CNSAS di Valfurva del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardia – CNSAS. Sono intervenuti anche i Carabinieri e la Guardia di Finanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.