24enne stroncata da un cocktail di droghe pesanti

Nel suo organismo cocaina, eroina, benzodiazepine e chetamina. Nell'inchiesta sono coinvolti anche due amici della giovane vittima.

Più informazioni su

(red.) I risultati dell’autopsia svolta nella giornata di oggi non lasciano spazio ad alcun dubbio. Francesca, 24enne morta nella propria abitazione di Brescia nella serata di sabato, è stata stroncata da un mix di droghe pesanti: nel suo organismo cocaina, eroina, benzodiazepine e chetamina. I medici degli spedali civili che hanno svolto l’esame sulla salma, dunque, hanno confermato l’ipotesi della procura della Repubblica di Brescia.

 

Nell’inchiesta sono coinvolti anche due amici della giovane vittima: un 32enne e una 24enne, entrambi italiani, che erano con la vittima al momento del malore, e che hanno chiamato i soccorsi quando hanno visto che Francesca M. era in condizioni preoccupanti. Ora gli inquirenti cercheranno di capire chi abbia portato lo stupefacente quella sera, e il fornitore o i fornitori che hanno venduto le sostanze che hanno causato la morte di una ragazza di soli 24 anni. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.