Quantcast

Via Dalmazia, Christian tradito dalle cuffiette

Il 25enne travolto dal treno a Brescia stava ascoltando musica e non si sarebbe accorto del convoglio in arrivo. I funerali del giovane sono sabato alle 15,30.

(red.) La musica, la sua passione, l’ha tradito. Sono state le cuffiette indossate per ascoltare le canzoni la concausa della tragedia costata la vita a Christian Taglietti, il 25enne travolto dal treno mercoledì mattina attorno alle 11 al passaggio a livello di via Dalmazia, in città.
Il giovane, residente al quartiere Primo Maggio e che lavorava in una trattoria di proprietà degli zii e dove collabora anche la madre Cristina, aveva attraversato i binari con le sbarre del passaggio a livello già abbassate ed il segnale acustico in funzione.
Il ragazzo non ha sentito il rumore del treno ed è stato investito. Nulla da fare per lui, è deceduto sul colpo.
Christian lascia la mamma Cristina, straziata dal dolore e i fratelli Simone e Martina, i nonni e gli zii.
Era stata proprio la madre, allarmata per il ritardo del figlio al lavoro, a chiamare il 112. Quindi la tragica notizia: quel giovane investito sulla linea Brescia-Iseo-Edolo era proprio il suo Christian.
I funerali sono fissati per sabato pomeriggio alle 15,30 nella parrocchia di Cristo Re. Christian riposerà nel cimitero di San Bartolomeo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.