Quantcast

Morte del missionario, il cordoglio della Loggia

Il sindaco Paroli e il vicesindaco Rolfi hanno espresso il proprio dolore per la improvvisa scomparsa di don Luigi Plebani, sacerdote bresciano ucciso in Brasile.

(red.) “È una notizia che ha generato turbamento e sofferenza nell’animo di tutti i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e di tutti i cittadini bresciani”. Così il sindaco e il vicesindaco di Brescia, Adriano Paroli e Fabio Rolfi, hanno espresso il proprio dolore per la improvvisa scomparsa di don Luigi Plebani, sacerdote bresciano missionario nella diocesi di Ruy Barbosa, in Brasile.
“La storia di don Luigi Plebani”, hanno dichiarato, “racconta di un uomo che ha vissuto per il bene della collettività e per portare messaggi di pace e di speranza in luoghi lontani. Da più di trent’anni si trovava in Brasile per aiutare i bisognosi e non ha mai mancato l’occasione di donare tutto se stesso alla causa che perseguiva”.
“È stato e rimarrà un esempio per tutti”, proseguono Rolfi e Paroli, “espressione di un volontariato bresciano che ogni giorno nei luoghi del pianeta che più soffrono le piaghe della povertà e della miseria, porta conforto spirituale e aiuti concreti, rendendoci orgogliosi di appartenere a una comunità tanto generosa e solidale”.
“Siamo vicini ai famigliari”, concludono gli amministratori, “e alle comunità di Rudiano e San Pancrazio, che più di tutte hanno ammirato l’opera di don Luigi Plebani e che forse più di tutte sentiranno la sua mancanza. Attendiamo che venga fatta chiarezza sulle circostanze in cui è avvenuta la morte, perché crediamo che, per ciò che ha fatto e per ciò che rappresenta, don Luigi meriti verità e giustizia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.