Quantcast

Tenta il suicidio ma viene fermato dagli agenti

Aveva lasciato una lettera d'addio a casa ed era pronto a farla finita impiccandosi da un cavalcavia. Un ripensamento però l'ha spinto a chiamare in Questura.

(red.) Un 49enne, nella serata di giovedì 29 settembre, ha tentato il suicidio, ma fortunatamente il peggio è stato evitato.

Una lettera d’addio lasciata a casa e poi il viaggio verso il cavalcavia di via Cerca per compiere l’insano gesto. Si era già messo il cappio al collo, ma poi un ripensamento lo ha spinto a fare un’ultima chiamata in Questura. L’operatore, una volta individuata la zona in cui si trovava il 49enne, residente a Sanpolino ma lumezzanese d’origine, ha avvertito due pattuglie della Volante. Gli agenti giunti sul posto hanno impedito all’uomo di portare a conclusione il suo intento. La vittima, che era già stato protagonista di un caso simile tre anni fa, è stato affidato ai medici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.