Quantcast

Verolavecchia, famiglia intossicata da monossido

E' successo in un'abitazione della frazione di Monticelli d'Oglio. Una coppia di anziani coniugi ha accusato malori ed è stata ricoverata alla Città di Brescia.

(red.) Ancora una tragedia sfiorata per un soffio e, di nuovo, ad originarla, il cattivo funzionamento di una caldaia a gas.
Vittima dell’intossicazione da monossido di carbonio una famiglia di Monticelli d’Oglio a Verolavecchia (Brescia). Una 75enne ha perso i sensi mentre il marito 79enne ha accustao forte mal di testa e capogiri. Nessun sintomo invece per il figlio e la moglie dei due anziani, che vivono nella stessa abitazione e che non si sono accorti di nulla.
Quando hanno trovato l’anziana signora svenuta il sospetto che qualcosa di grave stesse succedendo li ha allarmati e hanno così dato chiamato i soccorsi.
Sul posto è intervenuto il 118 che ha trasferito la coppia di anziani coniugi alla clinica Città di Brescia per essere sottoposta a trattamento in camera iperbarica. In serata, dopo le cure e gli accertamenti di rito, tutta la famiglia è rientrata a casa.
Sul posto i carabinieri per i rilievi del caso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.