Marone, piogge e altra frana sulla sp 510. Chiuso lo svincolo

Ieri pomeriggio il maltempo ha reso di nuovo debole il fronte roccioso nei pressi della galleria verso il paese.

(red.) Nella settimana precedente a giovedì 28 novembre era persino caduto un masso che per fortuna non ha colpito mezzi in transito. E ieri, mercoledì 27, si sono presentati altri disagi ancora sulla provinciale 510 in territorio di Marone, sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. E’ successo in serata quando, complici le ennesime abbondanti precipitazioni, il fronte roccioso non ha retto all’altezza dello svincolo per Marone, alla galleria sulla stessa provinciale.

Detriti e materiale sono finiti sulla via di rallentamento nel momento in cui si esce dalla strada principale e inducendo i tecnici della Provincia di Brescia a intervenire. Subito dopo la prima frana della scorsa settimana il tratto era stato rimesso in sicurezza pulendo la parete e tagliando diverse piante a rischio.

Ma ieri il maltempo ha reso di nuovo debole la parete portando al nuovo smottamento in seguito alla riapertura di quel punto alla circolazione. Lo svincolo è stato ancora chiuso per motivi di sicurezza in vista di un nuovo sopralluogo, mentre si valuta di piazzare il prima possibile le reti paramassi per evitare altri problemi in futuro. Soprattutto sulla sicurezza degli automobilisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.