Quantcast

Marone, dopo la frana riaperta la strada per Vello

Con una settimana di anticipo rispetto al programma - riapertura era prevista il 15 febbraio - da ieri è tornato percorribile il tratto dell'alto Sebino.

Più informazioni su

(red.) Avrebbe dovuto riaprire solo il prossimo 15 febbraio, mettendo in allarme o creando qualche disagio agli automobilisti e studenti sugli autobus diretti a scuola. Invece, l’apertura è avvenuta molto prima, addirittura con una settimana di anticipo. Da ieri, venerdì 8 febbraio, infatti, si può tornare a transitare sulla ex statale 510 Sebina tra Marone e Vello, sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. All’inizio di febbraio, a causa del maltempo, tra piogge e neve, era franato un tratto di costone al di sopra della carreggiata tra le due gallerie.

Una striscia di asfalto molto frequentata dagli automobilisti che si muovono tra l’alto Sebino e la Valcamonica. Di fronte all’accaduto, la Provincia di Brescia con i tecnici comunali avevano parlato di opere necessarie e urgenti per garantire la completa messa in sicurezza. Evidentemente erano stati più cautelativi di quanto occorresse e infatti ieri il geologo intervenuto, grazie anche al meteo che viene in aiuto, ha deciso di dare il via libera alla riapertura del tratto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.