Quantcast

Frana a Marone, strada Vello chiusa 2 settimane

Ieri il sopralluogo di un geologo della Provincia ha accertato la situazione. Serve una completa messa in sicurezza. Possibile riapertura dal 18 febbraio.

Più informazioni su

(red.) Niente riapertura rapida per la strada che collega Marone a Vello, sul lago d’Iseo, nel bresciano. Il fenomeno di venerdì scorso 1 febbraio che aveva visto il distacco di numerosi pezzi di roccia e cemento dal versante soprastante è stato ritenuto più grave del previsto e quindi almeno per due settimane la carreggiata non sarà disponibile. Ieri, lunedì 4 febbraio, sul posto è giunto un geologo della Provincia di Brescia che ha effettuato un sopralluogo accertando la situazione e stabilendo che la strada potrebbe riaprire solo il prossimo 18 febbraio.

Il timore è che si possano verificare nuovi distacchi e quindi serva una completa messa in sicurezza tra il recupero delle pietre cadute e una rete paramassi. Il disagio riguarda soprattutto chi deve raggiungere Vello, ma anche proseguire la corsa verso la Valcamonica. Il percorso obbligato sulla provinciale 510 prevede l’uscita allo svincolo di Collepiano per poi arrivare in centro. Chi deve allungare verso la valle, invece, può risalire verso Ariolo e Collepiano e rientrare in tangenziale dopo Vello. Una situazione che sta affrontando anche il Comune di Marone per quanto riguarda gli studenti diretti a scuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.