Frana Pertica Bassa, oggi si decide sulla strada

40 metri cubi di terra e quattro massi si erano staccati martedì dal fronte finendo sulla carreggiata e nel fiume. Si procede con la pulizia, poi summit.

Più informazioni su

(red.) Resta ancora chiusa alla circolazione la strada provinciale 55 tra Vestone e Pertica Bassa, in Valsabbia, nel bresciano, dopo la frana di martedì 8 gennaio. In quell’occasione quattro pesanti massi e altri 40 metri cubi di terra si erano staccati dal fronte roccioso invadendo la strada e poi nel fiume Degnone che scorre parallelo. Ieri mattina, mercoledì, i tecnici comunali e della Provincia, titolare della strada, hanno deciso di mantenere ancora il divieto di transito per possibili pericoli.

Quindi, per raggiungere Pertica Bassa bisogna allungare il passo di 15 chilometri tra Nozza, Livemmo e Avenone. Un disagio che riguarda anche gli autobus e i pullman scolastici della ditta Laffranchi, anche se il servizio, pur passando da Pertica Alta, è ripreso. Stamattina, giovedì, verrà fatto franare il materiale pericolante prima di decidere in un nuovo incontro se aprire la strada. Prossimamente arriverà anche una rete para-massi a carico della Provincia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.