Quantcast

Jervolino in città: visita all’impianto

Più informazioni su

Il sindaco di Napoli in via Codignole ospite di A2A e accompagnato da Paroli.

(red.) Sabato a Brescia si è svolta la visita del sindaco di Napoli Rosa Russo Jervolino al termoutilizzatore di via Codignole che potrebbe essere il modello per il futuro inceneritore da costruire ad Agnano, un quartiere del capoluogo campano.
Il primo cittadino napoletano è arrivato in pullman – con una delegazione di 25 dei suoi aministratori – a Palazzo della Loggia, dove è stato accolto da Adriano Paroli e da una folto gruppo di assessori cittadini.
Dopo un breve incontro informale i due sindaci – con il presidente del consiglio di sorveglianza di A2A, Renzo Capra, a fare gli onori di casa – hanno visitato l'impianto di BresciaDue.
Nel piazzale d'ingresso i manifestanti di alcuni gruppi ambientalisti bresciani attendevano Jervolino (leggi l'articolo), per chiederle di prendere spunto da altre realtà italiane, "ben più virtuose di Brescia sul tema della raccolta dei rifiuti". Secondo gli ambientalisti la ''gita nella nostra città non è una risposta adeguata alla crisi campana" e il problema dei rifiuti non si affronta con gli inceneritori ma producendone di meno e puntando sulla raccolta differenziata.
La sindachessa, però, ha ricordato che in Campania il trattamento degli scarti è gestito da un commissario, il sottosegretario Bertolaso: "Rifiuti ed ecoballe non sono un tema che mi compete. E la spazzatura in esubero non si trova nel mio territorio nè la gestisco io. Siamo venuti a Brescia perchè anche nel nostro comune presto nascerà un impianto simile, e volevamo farci un'idea sul funzionamento della struttura di A2A, dalla quale siamo rimasti molto colpiti".
Sul conferimento di alcune migliaia di tonnellate di monnezza campana in Lombardia, quindi, Jervolino è stata categorica: "Io non distribuisco spazzatura e non ho chiesto aiuto ad alcuna regione d'Italia, l'iniziativa è totalmente gestita da Bertolaso e non dal comune di Napoli. Di conseguenza", ha spiegato, "non sono informata sugli accordi che il commissario ha preso per lo smaltimento dell'immondizia".
''Stiamo aspettando il piano di A2A per capire quanti rifiuti potremo smaltire e di quale tipo'', ha detto sull'argomento il sindaco di Brescia Paroli, spiegando che, comunque, si tratterà di una quantità limitata in quanto i termoutilizzatori lombardi sono già ''sovrautilizzati''.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.