Presentata la stagione di Idra Teatro: “Sarà straripante d’arte”

Sarà un periodo ricco di iniziative anche in previsione di Brescia e Bergamo Capitale della Cultura 2023. Da Ndn a Progetto Cura e Crescere Insieme; dal circuito CI.T.T.À Dolci al provocatorio Wonderland Festival.

Più informazioni su

Brescia. E’ stata presentata presso il Teatro negli spazi di Mo.Ca – Centro per le nuove Culture di via Moretto 78, l’attività artistica della stagione 2022-2023 di Idra Teatro.
Una nuova stagione ricca di novità, a cominciare dall’immagine grafica, una trasformazione che vuol coniugare rinnovamento e tradizione attraverso un logo caratterizzato dal consolidato mostro a tre teste sul nuovo sfondo, il poligono perimetrale di Palazzo Martinengo Colleoni, sede di Idra.
Giovanni Zani, presidente di Idra Teatro, dopo una breve presentazione dell’attività generica ha illustrato i principi cardine del bilancio socio economico dell’associazione. “Idra Teatro riparte dalla sostenibilità economica, ambientale, sociale e umana”, dichiara Zani. “Sarà una stagione straripante d’arte” continua il direttore artistico Davide D’Antonio “un anno con innumerevoli progetti anche in previsione di «Brescia e Bergamo Capitale della Cultura 2023», uno stimolo in più per perseverare la nostra mission di portare l’arte performativa, e non solo, tra gli angoli della città e renderla fruibile a tutti”.

Idra Teatro

Idra Teatro è impegnata in diversi progetti di residenza con collaborazioni attive su tutto il territorio nazionale ed è stata riconfermata da Regione Lombardia in “Artisti nei Territori”, il progetto di residenze artistiche di spettacolo dal vivo. Tra i progetti di residenza spiccano Ndn Network Drammaturgia Nuova, una rete nazionale formata da 14 partner che promuove un’azione di sostegno per la drammaturgia contemporanea italiana, Progetto Cura, un bando per l’assegnazione di otto residenze interregionali in collaborazione con altre 15 realtà culturali italiane e Crescere Insieme, il bando di residenza dedicato agli artisti di Brescia e Bergamo.

“Come assessore alla Cultura è per me importante confermare la pluriennale collaborazione e l’impegno che il Comune di Brescia rivolge al teatro e alla cultura contemporanea”, ha detto il vicesindaco Laura Castelletti, “di cui Idra è fra i principali rappresentanti in città. Ci avviciniamo al 2023, un’occasione da non perdere per avvicinare ancor di più il pubblico al palcoscenico, e per questo mi piace in particolare citare qui il progetto Crescere Insieme, il bando di residenza dedicato ad artisti di Brescia e Bergamo: anche per noi – come per Idra – tradizione, innovazione, territorio ed internazionalizzazione sono elementi che devono coesistere e lavorare con questa visione non può che portare risultati positivi.”

Idra Teatro

Altri due importanti rami di Idra Teatro, sono le aree dedicate alla formazione: Idra Factory e IdrAziende. Il primo organizza corsi, seminari ed attività formative nel e con il teatro per professionisti, per le scuole e per gli appassionati mentre il secondo è completamente dedicato alle aziende.
Daniele Milani, responsabile della formazione interviene: “Da quest’anno la nostra scuola di teatro, in linea con la nuova visione di Idra, si trasforma in scuola multidisciplinare di arti performative. Idra Factory propone un’offerta formativa basata su un’ampia scelta di corsi teatrali rivolti ad un pubblico eterogeneo per età e competenze e si arricchisce oltre che di un corso di danza contemporanea, di un corso di recitazione per il cinema e di corsi di comunicazione e storytelling. IdrAziende invece” – continua Milani – “va ben oltre il classico teatro in azienda. Si tratta infatti di una proposta organica e innovativa che spazia in vari ambiti della formazione e della comunicazione aziendali, esprimendo un nuovo modo di utilizzare i linguaggi creativi all’interno del mondo corporate e ponendo Idra e il territorio, all’avanguardia nel contesto europeo”.

Idra Teatro

Nell’ambito della formazione per professionisti Idra ha aperto pochi giorni fa il bando per il Corso di Alta Formazione Attore e  Creatore giunto quest’anno alla V edizione e collabora con Cesvip Lombardia e C.Re.S.Co. nella realizzazione del corso “Organizzatore specializzato nelle politiche culturali nazionali ed internazionali delle arti performative” finanziato da Regione Lombardia.
Idra Factory aprirà le porte sabato 8 ottobre per l’open day della scuola dove gli interessati potranno confrontarsi con i docenti dei corsi, scoprire gli spazi e gli obiettivi direttamente “sul palcoscenico” del teatro. Dalle ore 18.30 in Via Moretto, 78.

Idra Teatro

Tra i progetti più attesi il circuito CI.T.T.À Dolci ed il provocatorio Wonderland Festival. CI.T.T.À Dolci  prenderà il via sabato 15 ottobre e toccherà diversi comuni della Franciacorta mentre Wonderland Festival travolgerà Brescia per tre settimane, dal 17 novembre al 3 dicembre 2022.
“Siamo in fibrillazione”, continua Davide D’Antonio, “due dei nostri progetti più attesi prenderanno il via nei prossimi due mesi e dopo due anni decisamente complicati stiamo organizzando degli eventi che possano coinvolgere target diversi di pubblico. CI.T.T.À Dolci, che è il nostro circuito dedicato al teatro d’innovazione, continuerà a proporre nuovi spettacoli in provincia mentre la grandissima novità di Wonderland Festival è il passaggio alla multidisciplinarietà. Sarà un festival come sempre originale ed innovativo, quest’anno anche internazionale.”
Riparte inoltre Wonderland Just Do It, un programma d’incontri che vuol coinvolgere la cittadinanza attraverso la partecipazione diretta al Festival ed è stata attivata, in previsione di questi due grandi eventi, un’altra partnership con undici partner sociali e culturali del territorio bresciano che attraverso Fondazione Comunità Bresciana intendono avvicinare il pubblico all’arte nel progetto Call to Action: “E’ tempo di uguaglianza e inclusione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.