“When the Rain Stops Falling” al Sociale da mercoledì a domenica

E' il tempo al centro del superpremiato lavoro tratto da un'opera dell'autore australiano Andrew Bovell. Una raffinata bomba a orologeria, interpretata da un cast di ottimi attori.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

(red.) La Stagione 2021-2022 del Centro Teatrale Bresciano E ti vengo a cercare prosegue con lo spettacolo When the Rain Stops Falling (Quando la pioggia finirà) tratto dal testo di Andrew Bovell, vincitore nel 2019 del Premio Ubu come miglior nuovo testo straniero, tradotto da Margherita Mauro per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli che per questo lavoro ha ricevuto nel 2019 il Premio Ubu e Anct alla regia. Lo spettacolo, un progetto di lacasadargilla prodotto da ERT / Teatro Nazionale, Teatro di Roma – Teatro Nazionale e Fondazione Teatro Due, ha ricevuto anche il Premio Ubu per i migliori costumi mentre a  Camilla Semino Favro è andato il Premio Le Maschere a come migliore attrice emergente.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

When the Rain Stops Falling debutta a Brescia mercoledì 9 marzo 2022 al Teatro Sociale (via Felice Cavallotti, 20) e resta in cartellone fino a domenica 13 marzo (tutti i giorni alle 20,30; la domenica alle 15,30).
Sul palco Caterina Carpio (Gabrielle York vecchia), Marco Cavalcoli (Gabriel York), Lorenzo Frediani (Andrew Price), Tania Garribba (Elizabeth Perry in Law vecchia), Fortunato Leccese (Gabriel Law), Anna Mallamaci (Gabrielle York giovane), Emiliano Masala (Henry Law), Camilla Semino Favro (Elizabeth Perry in Law giovane), Francesco Villano (Joe Ryan).
Scene Carlo Sala, costumi Gianluca Falaschi, disegno luci Luigi Biondi, disegno del suono Alessandro Ferroni, disegno video Maddalena Parise.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

Sta piovendo. Gabriel York aspetta l’arrivo del figlio ormai adulto che non vede da quando questo aveva sette anni: “So cosa vuole. Vuole quello che tutti i giovani uomini vogliono dai loro padri. Vuole sapere chi è. Da dove viene. Dove sia il suo posto. E per quanto ci provi non so cosa dirgli”. È questo l’inizio apparente, o forse l’epilogo, di una saga familiare che ci porta, vertiginosamente – dal 2039 al 1959, slittando nel e con il tempo – alle soglie di un diluvio torrenziale che ha il sapore eccentrico e favoloso della pioggia di rane in Magnolia di Paul Thomas Anderson.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

È la storia delle famiglie Law e York: quattro generazioni di padri e figli, delle loro madri e mogli. Quasi un romanzo teatrale intimo e distopico che Bovell disegna con un’affascinante struttura drammaturgica, dove i diversi fili narrativi, il graduale sovrapporsi delle temporalità e l’incrocio dei destini delle quattro generazioni, raccontano una corrispondenza così profonda tra le esperienze di ognuno da suggerire che negli alberi genealogici non vi siano “scritti” solo i nomi dei protagonisti, ma anche i comportamenti, le inclinazioni, i desideri e gli errori.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

Questo testo fa del viaggio nel tempo una vera e propria forma stilistica, senza usare l’espediente del flashback, ma piuttosto grazie a un’architettura narrativa nitida e complessa che si muove nello spazio e nel tempo della storia stessa. I personaggi da vecchi e da giovani entrano ed escono da un quadro all’altro, da un paesaggio all’altro, con un ritmo incalzante che l’autore introduce fin dalle prime pagine. È sul tempo stesso che ci si interroga, “piegandolo” in avanti, per lasciare entrare il futuro e i suoi fantasmi; o, con improvvise “interferenze”, aprire il presente a squarci di passato.
When the Rain Stops Falling racconta, magicamente, che il tempo inteso come meteorologia influenza le nostre vite e di fatto cambia la Storia, e suggerisce come la Storia stia già cambiando il presente con un’ombra lunga sull’avvenire. Per spingere lo sguardo fino a un futuro vicino, alla vigilia di una piccola apocalisse, di cui la pioggia perpetua è la prima conseguenza. Un’apocalisse climatica e quindi storica – vero e proprio tema sotterraneo del racconto: piove nelle stanze e nei parchi, nelle parole stesse dei personaggi, nevica in anni senza estate, quasi a ricordarci che «il tempo andrà avanti senza di noi e sarà come se non fossimo mai esistiti».

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

Biglietti. Intero: platea 27 euro, I galleria 20 euro, II galleria 18 euro, III galleria 15 euro.
Ridotto gruppi (Soci Coop, Arci, Touring Club e titolari carta Ikea family): platea 25 euro, I galleria 18 euro, II galleria 16 euro, III galleria 13 euro.
Ridotto speciale (fino a 25 anni e ultra 65): platea 20 euro, I galleria 16 euro, II galleria 14 euro, III galleria 11 euro.
E’ necessaria la certificazione Super green pass. E’ obbligatorio indossare la mascherina FFP2.
Biglietteria del Teatro Sociale, via Felice Cavallotti, 20 – Brescia- Tel. 030 2808600; e-mail biglietteria@centroteatralebresciano.it
Orari: martedì – sabato ore 16.00-19.00, domenica ore 15.30 – 18.00.
Biglietteria telefonica. Secondo gli stessi orari del botteghino, è disponibile la biglietteria telefonica al numero 376 0450011. Si informa che agli acquisti effettuati e pagati con carta di credito, tramite il servizio di biglietteria telefonica, verrà applicata la maggiorazione pari al 2,5% del costo dell’abbonamento o biglietto.
Punto vendita Ctb. Piazza della Loggia, 6 – Brescia: martedì – venerdì 10.00-13.00 (escluso i festivi).
On-line. Sul sito www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita del circuito Vivaticket.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

L’ingresso del pubblico, i percorsi di entrata e uscita, la disposizione delle sedute e del palcoscenico sono realizzati nel pieno rispetto di tutte le linee guida e le prescrizioni di sicurezza stabiliti dalle autorità competenti, per garantire agli spettatori, al personale di sala e agli artisti la piena tranquillità nello svolgimento di tutte le fasi della serata di spettacolo.

Ctb Centro teatrale bresciano When the Rain Stops Falling photo di Sveva Bellucci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.