Quantcast

Non volevo essere femminista: martedì al teatro di Roè Volciano

Più informazioni su

(red.)  Prosegue la rassegna organizzata in sinergia da Centro Teatrale Bresciano e Teatro Laboratorio Impronte teatrali Pressione bassa – per la direzione artistica di Sergio Mascherpa – con gli spettacoli in cartellone per la prima parte di Stagione. Un’offerta che si rivolge a un’ampia fascia di pubblico e che, grazie all’ospitalità delle Amministrazioni Comunali aderenti, promuove proposte culturali di qualità e rafforza, attraverso l’arte, i legami di comunità.
Il cartellone prosegue con Non volevo essere femminista, all’Auditorium Comunale di Roè Volciano (in via Giuseppe Verdi 4).
Martedì 23 novembre alle ore 21, Anna Teotti porta in scena un testo di Stella Pulpo, scritto in collaborazione con Alesssandra Domeneghini, diretto da Sergio Mascherpa. Uno spettacolo sul femminismo, un monologo che cerca, attraverso la leggerezza e l’ironia, una risposta a una serie di interrogativi sul ruolo della donna.
Biglietti per la recita a Roè Volciano di Non volevo essere femminista: 10 euro, ridotto 8 euro, acquistabili da un’ora prima presso l’Auditorium Comunale di Via Verdi 4, Roè Volciano. Prenotazioni esclusivamente per la data di Roè Volciano: 030 2928616/617 – 030 2808600.

Non volevo essere femminista

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.