Quantcast

Ctb, al Sociale “Ritter, Dene, Voss” di Thomas Bernhard

In scena dall'8 al 13 giugno, il nuovo spettacolo prodotto dal Centro Teatrale Bresciano chiude la riprogrammazione della Stagione 2020-2021 prima degli appuntamenti estivi.

(red.) “Una tragicomica partitura per due sorelle e un fratello, in tre movimenti: prima del pranzo, il pranzo, dopo il pranzo. Due attrici e un filosofo. Quel che resta di una famiglia”. Così Elena Sbardella presenta Ritter, Dene, Voss il testo di Thomas Bernhard tradotto da Luigi Reitani per il nuovo spettacolo prodotto dal Centro Teatrale Bresciano che chiude la riprogrammazione della Stagione 2020-2021 Gli infiniti mondi prima degli appuntamenti estivi, andando in scena al Teatro Sociale di Brescia dall’8 al 13 giugno.

Ludovica Modugno

Ed è infatti una sala da pranzo che fa da sfondo all’incontro tra i tre personaggi. Un pasto allestito dalla sorella maggiore, Dene, per accogliere il fratello Ludwig, riportato a casa dal manicomio di Steinhof contro il parere della sorella minore, Ritter. Il pranzo, il cibo, la tavola, la stanza, divengono il luogo della memoria nel suo prima, durante e dopo. È il tentativo di ricostruire un nucleo familiare, ma l’amore fraterno da lungo tempo si è ormai compromesso e distorto e tutto sfocia in uno scambio di feroci giudizi, rimproveri, sarcasmi e sentenze, concludendosi con il fallimento e il tradimento: una tragicomica partita familiare tra le più efficaci del teatro del Novecento, allestito per la prima volta a Salisburgo e Vienna nel 1986.

Gianluca Ferrato

Elena Sbardella porta in scena una lettura contemporanea del capolavoro di Bernhard che debutterà in prima nazionale assoluta al Teatro Sociale di Brescia (via Felice Cavallotti, 20) martedì 8 giugno 2021 e resterà in scena fino a domenica 13.
A dare corpo ai tre personaggi un’attrice di immenso talento come Ludovica Modugno, sul palco insieme ai bravissimi Gianluca Ferrato e Franca Penone.
Le scene e i costumi sono di Carlo De Marino, le luci di Cesare Agoni, le musiche di Gianluca Misiti, Emanuele Maria Basso è assistente alla regia.
Si ricorda che le recite serali iniziano alle 19,30, mentre l’orario d’inizio della recita domenicale è 15,30. Biglietti: intero platea 27 euro, galleria centrale 19 euro, galleria laterale 13 euro. Ridotto gruppi* platea 25 euro, galleria centrale 18, galleria laterale 12,50. Ridotto speciale** platea 20 euro, galleria centrale 15, galleria laterale 12. * la riduzione gruppi è riservata esclusivamente a Soci Coop, Arci, Touring Club e titolari carta Ikea family e Chiara A2A. ** riservato a giovani fino a 25 anni, ultrasessantacinquenni
Teatro Sociale via Felice Cavallotti, 20 – Brescia – Tel. 030 2808600 – mail biglietteria@centroteatralebresciano.it. Orario botteghino: da martedì a venerdì 10.00-13.00 e 15.00-18.00 sabato 15.00-18.00; domenica 15:30-18:00 (solo nei giorni di spettacolo). 60 minuti prima dell’inizio di ogni spettacolo saranno in vendita esclusivamente i biglietti per la serata stessa. On-line sul sito www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita del circuito.

Franca Penone

Ritter, Dene, Voss
di Thomas Bernhard nella traduzione di Luigi Reitani sarà in scena al Teatro Sociale di Brescia dall’8 al 13 giugno.
Una produzione Centro Teatrale Bresciano con la regia di Elena Sbardella e l’interpretazione di Ludovica Modugno, Gianluca Ferrato, Franca Penone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.