Su Facebook, “Storie di Natale” con Somebody Teatro e Teatro Telaio

(red.) In occasione delle prossime festività natalizie, pur nel tempo sospeso che stiamo vivendo, Fondazione Asm e la rete Brescia Buona, formata da nove cooperative sociali attive nell’ambito della ristorazione e dell’accoglienza solidale, proseguono nell’impegno intrapreso di promozione del territorio attraverso l’arte e la cultura.
“Storie di Natale” è un’iniziativa realizzata in collaborazione con Somebody Teatro della Diversità e Teatro Telaio e il coordinamento di Cieli Vibranti, che per Brescia Buona cura la direzione artistica e organizzativa.
Sulla pagina Facebook di Brescia Buona, per quattro mercoledì – dal 2 al 23 dicembre –saranno pubblicati dei video originali con letture e performance a tema natalizio, tra testi inediti e pagine d’autore, con leggerezza ma senza rinunciare alla riflessione sui temi cari al progetto: solidarietà e attenzione per i bisogni delle persone più fragili, valorizzazione del patrimonio enogastromico locale, ruolo della cultura come spazio di aggregazione della comunità.

Un Natale diverso: Brescia chiama Marocco risponde
Pamela legge una ricetta molto amata della tradizione bresciana e Youssef recita Azzarda (tradotto in italiano L’abbuffata), un ironico canto del poeta marocchino Mohammed Ben Ali Al-Messfewi. Attori: Pamela Cigolini, Youssef El Khannoussy, Beatrice Faedi. Video: Tiberio Faedi.
SomebodyTeatro è un progetto di teatro sociale aperto ad ogni diversità, nasce da una lunga storia, cominciata nel 2003. Di questa importante esperienza abbiamo sempre portato con noi ciò che più ci ha fatto crescere nel tempo: le persone. Nel senso che in tanti ci seguono da sempre travasando la propria evoluzione e la propria ricerca, nutrita da ambizioni rigenerate e rigeneranti. I professionisti di SomebodyTeatro sono attivi nelle scuole con progetti di educazione e inclusione pensati per bambini e ragazzi, coordinatoridel grande laboratorio annuale di teatro, ideatori insieme ad Antonio Audino delle giornate FuoriNorma intorno ad Arte e Diversità, creatori del progetto CorpusTeatro.

Teatro Telaio fa raccontare le sue “storie” di Brescia Buona ai protagonisti del suo nuovo spettacolo ABC del Natale
Dicembre 2020 sarebbe dovuto essere il mese dedicato al nuovo spettacolo natalizio del Teatro Telaio ABC del Natale, che avrebbe visto in scena l’Asino e il Bue, con la loro Cometa, pronti a raccontare a bambini ed ex bambini la storia di Natale dalla A alla Z. Non sapendo ancora quando si potrà tornare nei teatri, il nostro Asino e il Bue hanno cominciato a correre in giro per Brescia e a raccontare le loro storie in video. Così sono nate le due storie dedicate a Brescia Buona: La storia della Nonnetta Befana, musicata in forma di blues, e Un posto per la notte, che vede i nostri due eroi alla rocambolesca ricerca di un albergo per Maria e Giuseppe non a Betlemme, ma proprio nella nostra città.
In scena l’asino Alessandro Calabrese (anche autore delle musiche) e il bue Gianni Rossi, mentre regia e sceneggiatura sono di Angelo Facchetti e montaggio e video sono di Davide Manfredi. Con l’amichevole partecipazione dello staff di Cooperativa Anemone che, da molti anni, rappresenta il punto di approdo sicuro per tutti gli affamati che passano negli uffici o nella sala prove di Teatro Telaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.