Impronte teatrali Pressione bassa: spettacoli in 21 comuni

Centro Teatrale Bresciano e Teatro Laboratorio presentano la prima parte del cartellone di Impronte teatrali Pressione bassa.

(red.) La drammatica crisi sanitaria che ha attraversato il nostro paese e la conseguente chiusura dei teatri dei mesi scorsi, ha determinato anche la sospensione degli spettacoli in cartellone della Stagione 2019-2020 di Impronte teatrali Pressione bassa (Impronte teatrali Pressione bassa_locandine 1). È però ora tempo di ricominciare, di ritornare a teatro, con le famiglie e i bambini, per ritrovarsi insieme.
Centro Teatrale Bresciano e Teatro Laboratorio presentano dunque la prima parte della Stagione 2020-2021 di Impronte teatrali Pressione bassa, il cartellone autunno-inverno della rassegna di Teatro in Provincia frutto della collaborazione tra Centro Teatrale Bresciano e Teatro Laboratorio, alla cui realizzazione partecipa con il suo fondamentale sostegno Regione Lombardia – Circuiti Lombardia Spettacolo dal Vivo.


Brescia, Castel Mella, Cellatica, Dello, Desenzano del Garda, Flero, Ghedi, Gottolengo, Gussago, Lonato del Garda, Orzinuovi, Ospitaletto, Padernello – Fondazione Castello di Padernello, Pompiano, Rezzato, Roccafranca, Rodengo Saiano, Roè Volciano, Roncadelle, San Zeno, Trenzano
: sono questi i 21 comuni della provincia di Brescia che hanno aderito alla Stagione 2020-2021.
Con l’obiettivo di sostenere con maggior forza l’attività culturale del territorio, soprattutto in ambito provinciale, il Centro Teatrale Bresciano e Teatro Laboratorio – il cui contributo è curato da Sergio Mascherpa – presentano dunque un cartellone di appuntamenti teatrali che si svolgeranno a partire dal 25 settembre con lo spettacolo Il viaggio di Felicia con Federica Bern (ore 21 presso il Teatro Lolek di Rezzato), fino al periodo natalizio.

Recuperando parzialmente la proposta calendarizzata nella primavera scorsa, con alcune importanti novità, il cartellone è ricco di appuntamenti di genere diverso.
Un’offerta teatrale che si rivolge a un’ampia fascia di pubblico che, grazie all’ospitalità delle Amministrazioni Comunali aderenti, promuove proposte culturali di qualità e sostiene, attraverso l’arte, i legami di comunità.
Protagonista è la nuova drammaturgia, unita alla contaminazione tra linguaggi e forme teatrali differenti. L’obiettivo è l’integrazione tra le molte arti dello spettacolo, per una mescolanza di generi che riflette la molteplicità dei pubblici affezionati a questa rassegna.
Gli spettatori potranno apprezzare, nel teatro vicino casa, spettacoli e artisti di rilievo nazionale. Sul palcoscenico troneranno alcuni grandi classici, affiancati da nuove proposte, insieme a tanto teatro dedicato ai più piccoli e ad alcune produzioni targate CTB che porteranno in scena nomi come Elisabetta Pozzi e Lucilla Giagnoni.
Una proposta ricca che vedrà spettacoli di valore nell’ambito della prosa con un riguardo particolare all’inserimento di spettacoli di teatro ragazzi.

Acquisto dei biglietti. I biglietti possono essere acquistati al botteghino un’ora prima di ogni rappresentazione. È possibile prenotare telefonando ai seguenti numeri: 030 2928616/617 – 030 2808600. La riduzione per gli spettacoli è riservata a giovani fino ai 18 anni e per gli over 65. Per gli spettacoli di Teatro Ragazzi la riduzione è riservata ai bambini fino ai 13 anni.
Costo dei biglietti: da 5 a 10 euro; alcuni spettacoli sono a ingresso libero (si rimanda ai dettagli indicati nel pieghevole). L’ingresso del pubblico, i percorsi di entrata ed uscita, la disposizione delle sedute e del palcoscenico sono realizzati nel pieno rispetto di tutte le linee guida e le prescrizioni di sicurezza stabiliti dalle Autorità competenti, per garantire agli spettatori, al personale di sala e agli artisti la piena tranquillità nello svolgimento di tutte le fasi della serata di spettacolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.