Quantcast

Scarafaggi a Cernobyl’, mercoledì al chiostro di San Cristo

Riprende la serie “Teatro dell’anima” 2020 della rivista “Missione Oggi”, dei Missionari Saveriani di Brescia.

(red.) Riprende mercoledì 26 agosto alle 21 (Complesso San Cristo / Chiostro / Via Piamarta 9 / Brescia) la serie “Teatro dell’anima” 2020 della rivista “Missione Oggi”, dei Missionari Saveriani di Brescia. L’appuntamento è con “Scarafaggi a Cernobyl’” di Giuseppe Marchetti, liberamente ispirato a Preghiera per Cernobyl’ del premio Nobel Svetlana Aleksievic (E/O 2002) e a Una passeggiata nella Zona di Markijan Kamyš (Keller 2019). Ingresso libero / Prenotazione obbligaroria cell. 339-355-9913 (Giuseppe Marchetti) tel. 030-3772780 – 1 (segreteria Missione Oggi).

 

Due libri hanno contribuito alla stesura di questo dialogo a distanza tra il figlio e il padre morto a causa della catastrofe di Cernobyl’.
Il primo, Preghiera per Cernobyl’ di Svetlana Aleksievic, Premio Nobel per la letteratura 2015, ha procurato la “cronaca” di quei disperati avvenimenti attraverso la testimonianza di chi quel disastro l’ha vissuto sulla propria pelle. Cronaca di eroismi, di morte, di malattie, di sofferenze, di ingiustizie, di rancore ma anche di amore e di speranza.
Il secondo libro, Una passeggiata nella Zona di Markijan Kamyš, mostra “Cernobyl’ dopo Cernobyl’” e ha fornito la “situazione” drammaturgica su cui è stato costruito il testo e lo spettacolo. Il figlio di uno dei cosiddetti liquidatori di Cernobyl’, una ventina di volte l’anno, fa il turista clandestino nella Zona di Cernobyl’ e dei villaggi vicini, dove non si può accedere per il rischio radioattivo e dove suo padre, fisico nucleare e ingegnere dell’Istituto di Ricerca nucleare di Kiev, ha incontrato la morte per essere accorso subito sul luogo del disastro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.