Quantcast

Strage, nuovo processo per Maurizio Tramonte

Dopo l'istanza di revisione esaminata questo venerdì mattina, la Corte d'Appello di Brescia ha fissato l'udienza per il prossimo 8 luglio.

Brescia. La Corte d’Appello ha fissato per il prossimo 8 luglio il nuovo processo a carico di Maurizio Tramonte per la strage di piazza Loggia. Il 70enne padovano nel giugno 2017 ha subito una condanna definitiva all’ergastolo per la bomba del 28 maggio 1974.
Questo venerdì mattina la Corte d’appello di Brescia ha esaminato e accolto un’istanza di revisione presentata dai legali di Tramonte, che sostiene di non essersi trovato in piazza Loggia quel giorno, basata sulle deposizioni della moglie e della sorella del condannato.
L’8 luglio i giudici bresciani ascolteranno la sorella e la moglie del 70enne sul fatto che Tramonte, a differenza di quanto riportato dalla consulenza antropometrica che lo collocava in piazza Loggia la mattina della strage, portava la barba e che quindi, come sostenuto dalla difesa, non era in piazza il giorno dello scoppio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.