Quantcast

Istat Brescia, saldo negativo tra le nascite

Secondo i dati Istat relativi ai primi otto mesi del 2016, Brescia e provincia fanno registrare un saldo negativo tra natalità e mortalità. Popolazione in calo.

(red.) I dati Istat del 2016, fino al mese di agosto, fanno registrare un saldo negativo in merito alla natalità e mortalità nel territorio bresciano. Infatti, tra gennaio e agosto 2016 le nascite risultano inferiori rispetto alle morti. In città i neonati sono stati 1.002 e chi ha perso la vita 1.320. In provincia invece, i nuovi nati hanno toccato quota 6.802 e i defunti 7.335.

E non finisce qui: anche gli spostamenti di residenza mostrano un risultato negativo, con 397 unità in meno in città, e addirittura 2.114 in provincia (33.240 nuovi iscritti nei vari comuni a fronte dei 35.384 cancellati). Infine, Brescia e provincia assistiamo a un calo della popolazione: in provincia è scesa a 1.261.961 ad agosto, mentre a gennaio era 1.264.105; in città dai 196.480 abitanti a gennaio siamo passati ai 196.083 nell’ottavo mese dell’anno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.