Auto nuova? Un “miraggio” per i bresciani

Secondo l’Osservatorio Auto di Segugio.it, solo il 5,1% dei preventivi Rc Auto richiesti tra città e provincia riguarda auto nuove. E, tra queste, il 19,4% è "green".

(red.) L’auto nuova? E’è sempre più un “miraggio” per i bresciani. La prima edizione dell’Osservatorio Auto di Segugio.it – piattaforma online di comparazione di prodotti finanziari del Gruppo MutuiOnline, conferma, infatti, come la delicata situazione economica stia influenzando pesantemente anche il settore automobilistico: a Brescia e Provincia solo il 5,1% dei preventivi calcolati nel mese di gennaio 2013 risulta essere stato richiesto per auto nuove e il dato è in continuo calo negli ultimi mesi.
Meno polizze per auto nuove, quindi, ma sempre più spesso anche le auto vecchie rimangono in garage: un ulteriore trend fotografato da Segugio.it riguarda, infatti, la diminuzione della percorrenza annua. Vuoi per i rincari della benzina, vuoi per i costi legati alla manutenzione dei veicoli, gli automobilisti bresciani hanno percorso negli ultimi tre anni 1.500 chilometri in meno all’anno con le proprie vetture. D’altro canto, a un uso più parsimonioso del mezzo privato si associa un allungamento della vita delle auto usate: 8,2 anni in media a Brescia e Provincia, in progressivo aumento dal 2009.
Bresciani attenti al portafoglio, quindi, ma anche preoccupati per la salvaguardia dell’ambiente. Questa propensione green, come rileva l’Osservatorio di Segugio.it, è testimoniata, infatti, dalla forte presenza tra le nuove auto assicurate, di veicoli ad alimentazione “ecologica” (benzina + Gpl/Metano), che contano per ben il 19,4% del totale.
Ed ecologia fa sempre più spesso rima con tecnologia: secondo Segugio.it, il risparmio medio conseguibile tramite la comparazione online delle polizze è pari al 34% della tariffa media RC. Il 22,1% degli utenti può, inoltre, risparmiare più del 25% sulla sola RC.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.