Vela, prove tecniche di minialtura tra Garda e Sebino

Tra Sarnico e Sulzano si è corso il Campionato Italiano per l' Area Laghi. Le sei prove hanno visto in pole position gli Ufetti 22.

Più informazioni su

(red.) Prove tecniche di Minialtura, le barche che corrono nell’ Offshore velico internazionale con scafi entro i 10 di lunghezza.
Il tutto aspettando Il Campionato Assoluto Minialtura Orc 2022 che si correrà i prossimi 20-22 maggio al largo di Bogliaco e Gargnano, nel bresciano. L’organizzazione è al lavoro con alla testa il Presidente Cvg Lorenzo Tonini e il Responsabile Orc XIV Zona Raffaele Valsecchi. L’evento sarà promosso da Circolo Vela Gargnano in collaborazione con Yacht Club Cortina d’Ampezzo, l’egida di Federazione Italiana Vela, Uvai Italia e Flotte Orc. In contemporanea si correrà anche la Gentlemen’s Cup, il tradizionale Campionato Timonieri-armatori del lago di Garda.
La marcia di avvicinamento è in moto da tempo. Un primo test c’è stato proprio a Gargnano-Bogliaco con il 44° Trofeo Bianchi-Alpe del Garda Cup. In acqua tra i potenziali Minialtura si è vista la flotta Dolphin con il successo di “Achab” di Luca Nassini e nei Protagonist 7.5 di “General Lee” di Patrizia Anele. Nell’Orc si è visto il “Mascalzone Latino”, un Ilc 30 firmato da Claudio Maletto, barca da attenzionare in vista dell’Italiano di maggio.

vela garda

Altri interessanti Test si sono svolti sul lago d’Iseo, dove tra Sarnico e Sulzano, si è corso il Campionato Italiano per l’ Area Laghi. Le sei prove hanno visto in pole position gli Ufetti 22. La vittoria della manifestazione ha visto l’affermazione di “Whatever”, carena del Verbano Yacht Club, condotta da Michele Ferrari. Il secondo gradino del podio è andato a Pasquale Errico dell’Ans di Sulzano con i gardesani Giacomo Rodolfo Giambarda e Simone Dondelli, terzo il gardesano di riva veneta Alessandro Lotto, tutti timonieri-armatori. Il quarto e quinto posto è andato ad altri due monotipi storici come Sb 20 e il J24. Prima ancora ci sono state le 12 prove dell’Autunno Inverno dell’ Ufetto 22, promosse dall’Associazione Nautica Sebina di Sulzano del presidente Jack Vitali.
La vittoria è andata agli skipper Mario Dullia e Carlo Sessa che si sono alternati a bordo dello stesso scafo. Nell’ultima giornata con Dullia c’erano Quarenghi ed Annessi. In seconda posizione Jack Sparrow Vitali al timone del suo Jack Sparrow. Ha, a sua volta, battuto Pezzoni, poi la pattuglia gardesana con Davide Bianchini ed i giovani Albini e Larcher, i fratelli Lorenzo e Riccardo Tonini con Angelo Bertoletti, due team del Circolo Vela Gargnano. Ora tutte le flotte fanno rotta proprio su Gargnano per il Minialtura Assoluto 2022.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.