Quantcast

Campione, da lunedì 26 a sabato 31 luglio 200 giovani atleti iQFOiL

Organizzano Canottieri Garda e Univela Sailing. In palio due titoli: campione mondiale Youth, per chi ha meno di 19 anni, e campione mondiale Junior, per chi ha meno di 17 anni.

(red.) Si svolgeranno sulla sponda bresciana del Lago di Garda, a Campione, da lunedì 26 a sabato 31 luglio i primi iQFOiL Junior & Youth World Championships, campionati mondiali giovanili della classe che sostituirà la tavola a vela RS alle prossime Olimpiadi di Parigi 2024. La manifestazione è stata presentata sabato  a Salò (foto sopra) dagli organizzatori della Canottieri Garda e di Univela Sailing che hanno ottenuto il contributo di Regione Lombardia.
Sono attesi oltre 200 atleti provenienti da 25 nazioni. Si contenderanno i 2 titoli mondiali in palio: quello di Campione Mondiale Youth, per chi ha meno di 19 anni, e il titolo di Campione Mondiale Junior, previsto per chi ha meno di 17 anni.
La tavola iQFOiL scelta per le classi giovanili differisce leggermente dalla tavola olimpica, ha infatti misure ridotte e una forma diversa per facilitare la gestione dell’andatura agli atleti più giovani.
Il Windsurf Foiling designato da World Sailing quale prossima disciplina olimpica è una tavola piccola, agile e leggera, dotata di deriva con foil: una sottile lamina in fibra di carbonio che le permette letteralmente di volare sul pelo dell’acqua.

“Dopo i recenti iQFoiL International Games, la Kinder Cup e la Selezione Zonale Optimist questo nuovo evento con Univela Sailing è la conferma di una collaborazione vincente. Una sinergia che sfrutta le grandi capacità organizzative della Canottieri, servizi, competenze e le perfette strutture messe a disposizione da Univela per dare vita a un’offerta di livello europeo, che siamo convinti possa costituire un modello”, ha dichiarato Marco Maroni, presidente della Canottieri Garda Salò.
“Il campionato mondiale organizzato dalla Canottieri Garda Salò in collaborazione con Univela Sailing è l’ennesima dimostrazione di come la costa bresciana del Lago di Garda riesca ad attrarre gli atleti di tutto il mondo a gareggiare ai massimi livelli. L’evento ha ottenuto fin dalla sua concezione il benestare delle autorità locali ed è stato reso possibile anche grazie al supporto di moltissimi volontari ed al contributo della Regione Lombardia” ha evidenziato Arianna Mazzon, presidente di Univela Sailing.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.