Quantcast

Applausi per l’Itf Senior di Desenzano: divertimento e sport insieme

Più informazioni su

(red.) Una quindicina di tabelloni, 130 partecipanti da tutta Italia (e non solo), e soprattutto una settimana all’insegna di agonismo e voglia di condividere quella passione per il tennis frenata per mesi da chiusure e restrizioni. Si può riassumere così la prima edizione del torneo internazionale Itf per veterani “Città di Desenzano”, evento terminato domenica 20 giugno sui campi dell’Associazione Tennis Desenzano, con tanti sorrisi e una lunga lista di vincitori, sparsi dall’over 35 di Edoardo Ghiringhelli fino all’over 80 del bergamasco Giancarlo Milesi, una delle leggende del circuito nazionale dei veterani, con più di un titolo mondiale nel suo palmarès. Ma sui campi in terra battuta della Spiaggia d’Oro ce n’è stato davvero per tutti i gusti, con incontri di singolare maschile e femminile. E c’è stato spazio pure per una finale di casa con Alessandro Loda, socio storico dell’At Desenzano, che nel match clou della categoria over 45 si è arreso con un doppio 6-3 al brianzolo Massimo Borgondo. Nel maschile vittorie anche per il russo Artem Raikher e per gli altri italiani Roberto Facciano, Roberto Lodi, Roberto Mussi, Antonio Ajuti, Francesco Piccinini e Pier Luigi Garrone. Nei tornei femminili (giocati con un girone unico) a segno Francesca Sganga, Ilde Lalli e Mara Paterlini.

Itf Senior di Desenzano

“Peccato per il nostro Alessandro Loda – racconta Damiano Saggioro, presidente dell’At Desenzano –: era uno dei pretendenti al trono dell’over 45 ma ha trovato sulla sua strada un ottimo avversario. Uno degli aspetti che più ci sono piaciuti di questo evento è che ha dato la possibilità ai nostri soci, così come ai tanti atleti della zona, di cimentarsi in un appuntamento internazionale, saggiando così il proprio livello contro avversari abituati a questo genere di manifestazioni”. Le risposte sono state positive, così come quelle dal punto di vista organizzativo. “I partecipanti – continua Saggioro – si sono divertiti, e per noi è stata una buonissima esperienza. Ci piacerebbe mantenerla viva anche nei prossimi anni, perché per i veterani tornei come questo rappresentano una bella opportunità di competere a livello agonistico”. A Desenzano il valore dei tornei dei “Vet” è riconosciuto da anni, tanto da aver organizzato le ultime tre edizioni del Master del Circuito nazionale Grand Prix Over (del quale l’evento Itf fa parte), e col salto nel circuito internazionale si è voluto alzare ulteriormente l’asticella. Il risultato è stato un successo a 360 gradi ma non c’è tempo di sedersi sugli allori perché in riva al Garda è già ora di concentrarsi sull’evento clou della stagione: si tratta dell’Open “XXX Torneo Città di Desenzano – Trofeo Saottini Auto”, in arrivo dal 3 al 18 luglio con 6.000 euro di montepremi complessivo, da dividere fra prova maschile e femminile. Un appuntamento che porterà sul Lago tanti giocatori e giocatrici di alto livello, un altro spettacolo da non perdere.

 

TUTTI I RISULTATI
Over 35 maschile – 1° Edoardo Ghiringhelli, 2° Roberto Frusca
Over 40 maschile – 1° Artem Raikher (Rus), 2° Marco Molteni
Over 45 maschile – Finale: Massimo Borgondo b. Alessandro Loda 6-3 6-3
Over 50 maschile – Finale: Roberto Facciano b. Cristiano Franzato 7-6 ritiro
Over 55 maschile – Finale: Roberto Lodi b. Alessandro Alquati 7-6 6-2
Over 60 maschile – Finale: Roberto Mussi b. Emanuel Manfredini 6-4 4-1 ritiro
Over 65 maschile – Finale: Antonio Ajuti b. Primo Veneri 6-4 6-3
Over 70 maschile – Finale: Francesco Piccinini b. Helmut Gliss (Ger) ritiro
Over 75 maschile – Finale: Pier Luigi Garrone b. Italo Terzi 6-1 6-1
Over 80 maschile – 1° Giancarlo Milesi, 2° Matteo Fabris
Over 40 femminile – 1° Francesca Sganga, 2° Patrizia Bertaiola
Over 55 femminile – 1° Ilde Lalli, 2° Edda Sebastiano
Over 65 femminile – 1° Mara Paterlini, 2° Monika Karg (Ger)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.