Quantcast

Contro il Cus Torino primo Ko della stagione per i Centurioni

Più informazioni su

(red.) Un grande secondo tempo non basta alla Promotica Centurioni. L’incredibile rimonta, nella seconda sfida consecutiva al Maw Stadium, si ferma sul 16-18 in favore del Cus Torino. Per la formazione di casa c’è la consolazione del punto di bonus difensivo, giunto al termine di una seconda frazione di gioco dominata dai rossoblù, eppure minata da piccole imprecisioni tattiche che hanno negato il sorpasso proprio sul finire del match.

I primi punti sono di marca ospite con il calcio piazzato di Reeves dalla lunga distanza. Le due formazioni si affrontano a viso aperto e il gioco, nella prima fase di gara, si condensa a centro campo. All’8’ arriva la seconda opportunità da calcio piazzato per la formazione di coach D’angelo. Stavolta Reeves non è preciso e l’ovale si spegne alla sinistra dei pali valtrumplini.

Partita contratta nelle prime fasi, con il Cus Torino che prova  l’avanzamento. La risposta difensiva della formazione di casa è magistrale. Il pacchetto di mischia rossoblù si dimostra superiore e blocca i piemontesi

Centurioni in 14  al 14’: Parrino si vede sventolare il giallo per un placcaggio alto. Nessun contraccolpo per la centuria, che nonostante l’inferiorità numerica si porta per la prima volta nei 22 avversari. Lo slancio non porta però risultati, e il Cus Torino riesce a  costruire il contrattacco. Difesa, difesa, ancora difesa per la formazione di casa, che resiste con ordine alla ondata nemica. Attorno al 20’ però  il 15 rossoblù nulla può all’ennesimo prolungato attacco degli avversari che si rendono protagonisti di una prolungata azione multifase finalizzata da Spinelli al 23’. Reeves manca la trasformazione e il tabellone segna così lo 0-8.

Il Cus Torino non perde lo slancio e trova sugli sviluppi della touche la seconda meta con la mischia e il tuffo di Ursache. Reeves centra i pali e il Cus scappa 0-15.

I primi punti per la formazione di casa arrivano dal calcio di Bronzini, che accorcia le distanze (3-15) al 32’
La gara fatica a prendere ritmo. Tante le interruzioni,  molti i fischi arbitrali. Al  33’ tocca di nuovo a Reeves tentare la via dei pali. Il suo destro centra l’acca e riporta a +15 i suoi
Il finale di tempo è tutto di marca locale. Al 39’ la touche sui 5 metri porta all’azione insistita che però finisce con un nulla di fatto.

La ripartenza è arrembante per Mc Cann e compagni che, pronti via, entrano nei 22 metri avversari, ma un errore nel momento clou toglie la possibilità di meta. Protagonista, ancora una volta è  la mischia di casa, che riesce a ribaltare la situazione, riprendendo possesso dell’ovale, proprio sotto l’acca. E’ Suttor al 5’ a capitalizzare la prolungata azione; Bronzini arrotonda dalla piazzola, calciando il 10-18.
Il pallino del gioco passa in mano dei padroni di casa, che vanno sotto break con il calcio dalla lunga distanza con il neoentrato Muzzi all’11’ che porta sul 13-18 i suoi.

Muzzi è di nuovo protagonista con un‘altra bordata  al 18’ che vale il 16-18
Il Cus Torino torna a premere al 28’, ma è nuovamente magistrale il lavoro difensivo della formazione di casa, che sigilla il punto di incontro e chiude la porta. Il piede fatato di Bronzini riporta i suoi al cospetto dei 5 metri avversari. La mischia valgobbina non riesce pero più a  dominare, e il Cus può cosi ricacciare indietro il pericolo.

Finale al cardiopalma con i Centurioni che tentano il tutto per tutto, ma un “avanti” proprio allo scadere vanifica l’azione dei padroni di casa e annulla il tentativo di rimonta.

Le dichiarazioni post-match
Coach Ivano Bonacina: “Questa partita ci lascia l’amaro in bocca. Era una sfida che potevamo vincere. Abbiamo pagato un  po’ la mancanza di disciplina.  E’ stata proprio la disciplina a penalizzarci nel primo tempo, con 12 calci di punizione contro. Lavoreremo su questo aspetto. Da sottolineare il grande carattere nel secondo tempo dei ragazzi. Una squadra molto giovane che, pur sbagliando qualcosa, ha dimostrato grande personalità. Dire di essere contento del secondo tempo forse è troppo, perchè ci mancava davvero poco per ribaltare il risultato. Noi avremmo potuto fare delle scelte differenti, ma è andata così. Sono partite che aiutano a crescere. Onore al Cus Torino, una formazione solida.  Ora ci aspetta la prima trasferta della stagione contro Biella. Sarà una partita con un’altra grande protagonista. Il gioco c’è, l’attitudine anche, manca ancora la capacità di gestire i momenti chiave. Ma non posso che ritenermi contento di quanto dimostrato oggi”

SERIE A – 2° GIORNATA

Promotica Centurioni vs  Cus Torino  16-18 (3-18)

Marcatori: pt. 2’ cp G. Reeves (0-3); 23’ st m Spinelli (0-8); 30’ m Ursache, tr G.Reeves (0-15); 32’ cp Bronzini (3-15);  35’ cp G. Reeves (3-18);  st 5’ m Suttor, tr Bronzini (10-18);  11’ cp Muzzi (13-18); 18’ cp Muzzi (16-18)

Promotica Centurioni:   Alegiani;  Russo, McCann, Casini (72’ Armanasco), Parrino (48’ Muzzi); Bronzini, Gazzoli; Suttor, Pontanari, Marcellan (61’ Roncon); Zanatta (52’ Berardi), Seye; M.  Montilla (51’ Garofalo, 80’ M. Montilla), T. Montilla (51’ Pilani), Datola (51’ Trejo). A disposizione:, , Malavasi,  Bugatti.   All. Bonacina

Cus Torino:  E. Reeves; Cisi, Bakchellian, Groza, Caiazzo; G. Reeves (62’ Monfrino), Civita; Ursache, Spinelli, Venco; Ciotoli, Piacenza; Mondonutto (67’ Valleise), Caputo (45’ Cruciani), Novello (45’ Liguori).  A disposizione: Sangiorgi, ,Belgrano, Ilucas, Perju,. All. D’Angelo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.