Quantcast

Vittoria Alata all’atleta paralimpico Federico Bicelli

Il nuotatore, classe 1999, ha al suo attivo numerose vittorie e detiene il record assoluto italiano, record europeo e record del mondo in vasca corta.

(red.) E’ stata consegnata giovedì 2 dicembre, dalle mani del sindaco di Brescia Emilio Del Bono la Vittoria Alata all’atleta paralimpico Federico Bicelli, classe 1999, in forza alla società bresciana No Frontiere.
Bicelli muove le prime bracciate dall’età di 9 anni. Ancora bambino si distingue per serietà e impegno nonché per numerosi record già nella
categoria juniores ed esordienti. La svolta definitiva che segnerà l’inizio di una carriera sfavillante, avviene a Genova nel 2017 dove viene convocato dalla Nazionale Giovanile Italiana per i Campionati Europei. Qui si aggiudica la
medaglia d’oro nei 100 dorso, l’argento nei 400 stile libero e il bronzo nei 100 stile libero.
E’ due volte campione europeo nei 100 stile libero, specialità in cui ha vinto la medaglia d’oro nel 2019 al Trofeo Settecolli di Roma.
Detiene numerosissimi primati italiani: nel 2021 a Funchal, ai campionati europei, si è aggiudicato tre medaglie d’oro e tre d’argento.
Ad agosto del 2021, posticipati di un anno per la pandemia, viene convocato ai giochi paralimpici di Tokyo e conquista le finali nei 50 e 400 stile libero e nei 100 dorso classificandosi all’ 8° e al 5° posto
Vince la medaglia di bronzo nella staffetta 4×100 maschile mista.
Il mondo paralimpico lo vuole medagliato con le medaglie oro nel 2019 e argento nel 2018 al valore atletico.
Nel 2021 il Presidente della Repubblica Italiana lo nomina Cavaliere.
Il 28 novembre 2021 ai campionati assoluti italiani in vasca corta a Riccione stabilisce, con il tempo di 01.00.14, il nuovo record assoluto italiano, record europeo e record del mondo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.