Quantcast

Manuel Rocca, a Misano bene la Gara1

Il pilota di Rovato parte male ma chiude poi 14esimo. Una caduta nel secondo round lo penalizza ma buona la prestazione generale.

Più informazioni su

(red.) Giro di boa andato per il duo Rocca & Roccoli con il ritorno al circuito di Misano dove a Maggio – nel Round2 – il Team Promodriver Organization Yamaha aveva conquistato la Coppa Team Winner grazie al duro lavoro di squadra.

Il Round4, di fine luglio-inizio agosto, non ha deluso i supporter del Team e gli aficionados del pilota lodettese specialmente in gara 1. Il bresciano Manuel Rocca ha fronteggiato poco meno di una trentina di piloti molto agguerriti – visto l’avvicinarsi della fine del Campionato – su un tracciato caratterizzato da quindici curve e tre brevi rettilinei, il più lungo dei quali non raggiunge i 600 m e grazie ai numerosi cambi di direzione tra curve e varianti, con decelerazioni medie intorno ai 1,3-1,4 g, consente ai piloti di impostare diverse traiettorie che offrono numerose possibilità di sorpasso.

Archiviati i turni delle qualifiche dove sia Roccoli che Rocca hanno giocato sulla difensiva lo spettacolo vero e proprio si è avuto in Gara1. Qui non si è smentita la classe 600 che ha regalato un grandissimo show con 33 gradi in pista e ben a 55 gradi l’asfalto. Gara molto combattuta – sia in testa sia nel gruppone centrale composto da 11 piloti – fatta di tanti duelli e da alcune cadute importanti. Manuel conclude 14esimo in zona punti e porta a casa un buonissimo risultato. La Pole e la vittoria sono andate a Federico Caricasulo.

L’alfiere Yamaha è andato a vincere con due secondi di vantaggio su Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha). Dietro di loro è stata battaglia feroce per la terza posizione. A metterla in scena due grandi protagonisti del Campionato: Massimo Roccoli (Promodriver Organization Yamaha) e Davide Stipe. Così ha commentato il Team Manager Antonio Sala: “Bella Gara; Roccoli Terzo posto a due secondi e mezzo dai primi. Complimenti Massimo. Benissimo anche Rocca, che partito male e intruppato al primo giro recupera e risale fino a chiudere quattordicesimo. Niente male per un rookie, ma soprattutto il suo passo lascia ben sperare per il futuro”.

Molto positivo il Warm Up che vede Manuel chiudere in 11esima posizione. In Gara 2 – con il caldo e il vento a sferzare la pista – il Matador mantiene il buon livello di prestazioni viste in Gara 1 fino al 4 giro; qui alla Curva 15 il destino beffardo lo vede uscire fuori pista. Non sarà il solo ad uscire di scena, in momenti diversi, la pista romagnola frenerà fra gli altri Kevin Zannoni (SGM Tecnic), Kevin Manfredi e Nicola Bernabè  (Team MMR by Ram). Ottava posizione – a causa di problemi tecnici – per il compagno di squadra Massimo Roccoli.

“Misano – ha dichiarato a fine gara il pilota rovatese – mi spinge a dare sempre il massimo, capita a volte di correre qualche rischio. Mi spiace per la caduta in gara 2, stavo facendo davvero un buon lavoro. Un grande grazie a tutto il Team per il sostegno e per il supporto. Grazie agli sponsor, ai miei genitori e all’affetto sempre tangibile dei miei supporter. Vi porto tutti nel cuore”.

Da segnare sul calendario ora le date del 28 e del 29 agosto, con il ritorno al  Mugello per il quinto appuntamento dell’ELF CIV 2021.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.