Il Brescia saluta la serie A con un pareggio contro la Samp: 1-1

Tante le incognite per il prossimo anno a partire dal tecnico. Ci sono anche due certezze: la partenza di Balotelli e Tonali.

(red.) Si chiude con un pareggio il campionato di serie A del Brescia calcio. Al Rigamonti, in uno stadio vuoto a causa delle norme sul coronavirus, le Rondinelle hanno salutato la massima serie con un inutile 1-1. (in rete Leris al 41esimo e Torregrossa al 48esimo). L’anno prossimo la squadra di Cellino giocherà in serie B, con una serie di incognite che partono proprio dall’allenatore. Lopez, infatti, considerato più un traghettatore che un tecnico, non verrà confermato per il prossimo anno.

 

Non ci saranno nemmeno Mario Balotelli e Sandro Tonali, ma per motivi ben diversi. Il primo, dopo un’annata al di sotto delle aspettative che avevano in tanti, a partire dal tifo e dallo staff tecnico che lo ha allenato e preparato nel corso dell’anno, svincolato a causa della retrocessione, sembra destinato a vestire la maglia di qualche club straniero. Difficilmente, infatti, a 30 anni suonati, Balotelli avrà un’altra chance in serie A. Il secondo, invece, dopo un anno da titolare inamovibile e la chiamata stabile in nazionale maggiore, a soli 20 anni, sarà scelto da un grande club e lotterà per lo scudetto. Inter, Milan e Juventus se lo contenderanno a suon di milioni. Cellino ha detto che confermerà il resto della squadra, ma durante l’estate si vedrà: inciderà molto anche la nuova guida tecnica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.