Due guizzi della Juve e il Brescia perde ancora

I bianconeri non sono certo nel loro momento migliore. Con due episodi favorevoli i loro fuoriclasse fanno la differenza.

(red.) Un risultato che certo non stupisce. Nel pomeriggio di domenica 16 febbraio il Brescia calcio è stato sconfitto dalla Juventus per 2-0. I bianconeri non sono certo nel loro momento migliore, ma nonostante tutto hanno avuto la meglio sulle Rondinelle, rimaneggiate a causa di una serie di infortuni (indisponibili Cistana, Romulo, Tonali, Torregrossa e Joronen), e in ultima posizione in classifica. A decidere, comunque, due acuti individuali senza i quali la manovra dei piemontesi non avrebbe prodotto nulla di concreto.

 

La Juve è passata al 37esimo del primo tempo: fallo di Ayé su Ramsey ed espulsione. Dal limite dell’area Dybala ha superato l’incolpevole Andrenacci, al debutto in Serie A (è entrato al 10’ al posto di Alfonso che ha preso una botta in testa). Il raddoppio è arrivato nella ripresa con Cuadrado al 75esimo, bravo a sfrutttare un assist del neo entrato Matuidi. Balotelli, troppo isolato in avanti, non ha mai impensierito la retroguardia avversaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.