Quantcast

Calcio, “Panchina d‘Oro“ alla bresciana Bertolini

L'allenatrice del Brescia femminile di serie A è stata premiata con il suo sesto titolo in carriera, il terzo consecutivo. Lei: "Grande soddisfazione".

(red.) Lunedì 27 marzo il calcio ha premiato con la “Panchina d’Oro” i migliori allenatori che si sono distinti nell’anno sportivo 2015-16 grazie ai risultati conseguiti dalle proprie squadre. Nella serie A maschile il titolo è andato a Maurizio Sarri, allenatore del Napoli. Premiata anche la categoria femminile con la sesta “Panchina d’Oro” conquistata da Milena Bertolini del Brescia calcio. E’ la sua terza consecutiva.

“Un orgoglio per la società del presidente Cesari avere alla guida del Brescia la migliore allenatrice italiana, che ha saputo portare e proporre le sue idee con successo anche in Europa” si legge in una nota della società. “Sono felicissima, un grande ringraziamento va alle mie calciatrici che mi hanno seguito e permesso di crescere nel corso di questi anni – ha commentato Bertolini.- Quest’oggi vengo premiata io, ma insieme a me, al mio fianco, ho il mio staff al completo: Zani, Pellegrini, Alberti, Zizioli e lo staff medico. Insieme si è svolto soprattutto in questi ultimi due anni un lavoro splendido, condividendo grandi esperienze, momenti belli, esaltanti e anche momenti brutti che per fortuna si contano sulle dita di una mano.

A loro quindi va un grandissimo grazie, senza non sarei qui oggi. Ed infine alla società con cui lavoro da cinque stagioni e con cui abbiamo raggiunto grandi traguardi”. E l’allenatrice pianifica il resto della stagione. “Assolutamente, il campionato non è ancora finito, bisogna conquistare al più presto la certezza matematica di disputare anche nella prossima stagione, e sarebbe la quarta consecutiva, la Champions League. E poi la Coppa Italia dove vogliamo difendere il trofeo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.