Quantcast

La Germani asfalta Pesaro: finisce 110-78

La Germani Brescia festeggia il quarto successo consecutivo demolendo la Carpegna Prosciutto Pesaro nel recupero della 15ma giornata, agganciando Brindisi e Tortona nel terzetto al quinto posto in classifica.

Più informazioni su

(red.) Al PalaLeonessa si è giocato giovedì 20 gennaio il recupero della quindicesima giornata di campionato di serie A1 2021-22 di basket maschile tra Germani Brescia e Carpegna Prosciutto Pesaro. La squadra bresciana si è imposta da subito contro gli avversari che hanno patito dall’inizio del match la superiorità del gioco dei biancazzurri che non ha lasciato spazio di manovra ai pesaresi.
Difesa aggressiva, gioco corale e ritmo altissimo fin dalle prime battute per la squadra bresciana, che è sempre stata al comando e in completo controllo della gara. La Germani ha addirittura segnato 35 punti nel solo secondo parziale, aumentando il distacco con 49 punti in 20 minuti nel secondo tempo di gara per concludere sulla sirena con il punteggio di 110-78, top score di quest’anno, dopo un quarto periodo nel quale coach Magro ha usato esclusivamente gli uomini del secondo quintetto.
Mitrou-Long, Della Valle e Cobbins chiudono con 18 punti realizzati a testa, dall’altra parte 15 punti per Lamb e per il quasi quarantenne Delfino. In classifica Brescia sale al quinto posto e al primo turno delle F8 di Coppa Italia sfiderà una tra Trieste e Trento. La prossima sfida, ancora in casa, è con Sassari.

“Abbiamo fatto un’altra buona partita, solida dal punto di vista difensivo. Siamo riusciti a giocare in maniera diversa rispetto all’ultima gara, almeno dal punto di vista di ritmo e intensità. E alla fine abbiamo gestito il minutaggio dei nostri giocatori, coinvolgendoli tutti, dando loro tanti minuti e trovandone tanti in doppia cifra”, ha commentato il coach Alessandro Magro.
“Tra tre giorni giochiamo un’altra partita importante, però intanto abbiamo guadagnato il quinto posto in classifica e chiuderemo il girone d’andata a due punti dalla terza: questo secondo me è un risultato importante. Credo che sia doveroso fare una dedica a Mauro Ferrari che ha creduto nel progetto, nella struttura che avevo in mente di costruire e, più in generale, in tutti noi. Siamo una squadra che ama correre e cerchiamo di farlo con continuità. L’idea tecnica di pallacanestro di un coaching staff deve essere spiegata e fatta capire al team e nel mio roster non ho trovato in nessuno nemmeno un briciolo di egoismo, neanche in coloro che tirano molto e distribuiscono tanti assist, come Mitrou-Long e Della Valle”, ha concluso Magro.

Brescia – Pesaro 110-78 (26-15, 61-40, 86-58)
Germani Brescia: Gabriel 8 (2/2, 1/4), Moore 11 (1/6, 1/1), Mitrou-Long 18 (2/2, 4/8), Mobio, Petrucelli 11 (4/4, 1/1), Della Valle 18 (3/5, 2/6), Eboua 2 (0/2, 0/1), Parrillo, Cobbins 18 (8/10), Burns 10 (4/4), Laquintana 6 (0/2, 1/1), Moss 8 (1/2, 2/2). All: Magro.
Carpegna Prosciutto Pesaro: Moretti 13 (1/1, 1/4), Tambone 2 (1/4, 0/3), Stazzonelli ne, Lamb 15 (3/4, 1/3), Camara 4 (1/2), Zanotti 6 (2/4 da tre), Sanford 8 (2/3, 1/2), Larson 10 (1/2, 2/6), Demetrio, Delfino 15 (2/4, 3/8), Jones 5 (2/4). All: Banchi.
Arbitri: Lo Guzzo, Martolini e Valzani.
Note: Tiri da due: Brescia 25/40 (63%), Pesaro 13/24 (54%); Tiri da tre: Brescia 12/24 (50%), Pesaro 10/35 (29%); Tiri liberi: Brescia 24/27 (89%), Pesaro 22/28 (79%); Rimbalzi: Brescia 35 (RD 28, RO 7), Pesaro 30 (RD 21, RO 9).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.